CES di Las Vegas il primo in digitale, 53 startup sono italiane

CES di Las Vegas è il primo ad essere svolto completamente in digitale. Un modo per continuare ad innovare stando al sicuro.

CES 2021 (via CES)

Il CES è una delle manifestazioni più importanti dal punto di vista tecnologico. Infatti il Consumer Electronic Show che si tiene annualmente, questa volta a Las Vegas, è uno degli eventi che più tiene col fiato sospeso coloro che amano la tecnologia in tutte le sue forme e le sue declinazioni. Infatti questo evento spesso lascia delle perle importanti al pubblico, comprendendo l’andamento del mercato e il tipo di futuro che può attenderci. Sono davvero tantissime le startup che ogni anno partecipano con progetti incredibilmente ambiziosi e con qualche prototipo o idea di quello che vogliono fare e come vogliono ritagliarsi un posto nel mercato tecnologico. Quest’anno ci sono novità molto importanti.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Skype meglio di WhatsApp e Facebook? Microsoft punzecchia Zuckerberg

CES di Las Vegas il primo in digitale, 53 startup sono italiane

Innanzitutto il CES non si terrà fisicamente, da vicino, come è sempre stato da anni. Infatti a causa del Covid-19 e delle inevitabili ripercussioni che comporta l’esistenza della pandemia, la manifestazione si terrà online, non fisicamente. Un modo per tenere tutti al sicuro e non trasgredire le leggi in termini di distanziamento sociale e di lotta agli assembramenti.

FORSE TI INTERESSA ANCHE >>> 56 app con virus da cancellare, la lista completa

Una novità assoluta per il CES, che per la prima volta si smaterializza, diventando contemporaneamente evento sulla tecnologia e tecnologia in sé. Inoltre l’Italia sarà ampiamente rappresentata. Infatti saranno ben 53 le sturtup del nostro Paese che prenderanno parte all’evento, un numero assolutamente importante. Non possiamo che augurare loro un imbocca al lupo e attendere il 14 gennaio per l’inizio dell’evento.