Bug su Pixel 6: Google corre ai ripari disabilitando queste due funzioni

Il recente aggiornamento di dicembre sta creando non pochi problemi ai Pixel 6, a tal punto da costringere Google a bloccare due funzionalità molto utili

Google Pixel 6 bug Call Screen
Google disabilita due funzionalità su Pixel 6 (Screenshot YouTube)

I nuovi smartphone di Google tornano nuovamente a far parlar di sé, e stavolta non con argomentazioni positive. Dopo i problemi allo schermo di cui abbiamo parlato in un apposito articolo, la gamma Pixel 6 e 6 Pro starebbe continuando a catalizzare l’attenzione della rete per via di alcune magagne con la ricezione telefonica.

La vicenda va contestualizzata con il rilascio del primo aggiornamento distribuito da Google durante il mese di dicembre, a seguito del quale sarebbero sorte svariate segnalazioni da parte degli utenti. Come riportato da DroidLife, Big G avrebbe inizialmente escluso l’esistenza di affinità tra la problematica in questione e una specifica build, annunciando comunque di essere al lavoro per ripristinare la normalità.

Gli effetti del lavoro di Google non si sono fatti attendere, con la prima misura tampone già ufficializzata in queste ore: l’azienda statunitense ha infatti annunciato di aver bloccato le funzionalità “Call Screen” e “Hold for Me” con il rilascio dell’ultimo feature drop di dicembre.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Novità in arrivo nell’app IO: annunciati tre nuovi servizi

Google blocca Call Screen e Hold for Me nei Pixel 6 americani

Google Pixel 6 bug Call Screen
Hold for Me e Call Screen bloccati nei Pixel 6 americani (Screenshot YouTube)

In particolare, si tratterebbe di misure applicate negli Stati Uniti, mentre non sembrano esserci variazioni con riguardo al nostro territorio. Almeno per il momento. Precisiamo che Call Screen non è altro che l’equivalente del “Filtro chiamate”, trattandosi appunto di una funzione che permette di filtrare le chiamate attraverso il prezioso contributo di Google Assistant: sarà infatti quest’ultimo a rispondere, chiedendo all’interlocutore chi è e cosa desidera e mostrando la trascrizione delle risposte all’utente, che potrà quindi scegliere se rispondere direttamente oppure riagganciare.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Qualcomm, pronto il successore dello Snapdragon 8 Gen 1: data di uscita e caratteristiche

Il blocco delle due funzionalità è stato predisposto lato server e verosimilmente si protrarrà almeno fintantoché un futuro aggiornamento non approderà su ambedue gli smartphone. E chissà che il primo update del 2022 non possa rimetter le cose in ordine.