BlackBerry 10 ottiene l'ok da parte del Dipartimento della Difesa statunitense

Come abbiamo visto già alla fine della scorsa settimana, il lancio del BlackBerry Q10, il primo smartphone di casa RIM dotato di sistema operativo BlackBerry 10 e tastiera QWERTY fisica, è stato accolto positivamente dagli utenti britan

 
Photo e fonte: Engadget.com

Come abbiamo visto già alla fine della scorsa settimana, il lancio del BlackBerry Q10, il primo smartphone di casa RIM dotato di sistema operativo BlackBerry 10 e tastiera QWERTY fisica, è stato accolto positivamente dagli utenti britannici, lasciando sperare bene per il futuro della società, che come sappiamo sta facendo i conti con una crisi abbastanza seria e con un rinnovamento forse troppo lento rispetto alla concorrenza.

 

Ma le cose, anche se non abbiamo ancora dei numeri ufficiali, sembrerebbero migliorare, seppure a piccoli passi. Molto importante, ad esempio, è l’approvazione da parte della Defense Information Systems Agency statunitense dei nuovi prodotti BlackBerry 10: lo Z10 e il Q10, quindi, entrano a far parte della lista dei terminali che potranno essere utilizzati dai dipendenti del Dipartimento della Difesa degli Stati Uniti.

 

Ad ottenere l’ok dall’organismo governativo americano sono anche i tablet PlayBook su cui gira Entereprise Service 10. Vedremo se anche questa approvazione servirà a rilanciare il brand BlackBerry nei settori dovela nota gamma è sempre stata forte e apprezzata, consentendo al gruppo canadese di aumentare la propria competitività rispetto ad una concorrenza sempre più agguerrita.

 

Ricordiamo che proprio in questi giorni il Pentagono ha deciso di aprire anche ai dispositivi Apple e Samsung, considerati ormai prodotti adeguati, grazie ad un altissimo standard di sicurezza, rendendo la vita ancora più difficile a Research In Motion e ai suoi prodotti.