Batteria che dura fino a 4 giorni, ecco quali smartphone potranno averla

Nei prossimi anni, ci sono alcuni smartphone che potranno vantare una batteria che dura fino a 4 giorni. Ecco le previsioni di IBM

batteria smartphone 20220109 cellulari.it
Secondo IBM, nel futuro degli smartphone top di gamma ci sarebbero batterie con 4 giorni di autonomia (Adobe Stock)

Rispetto a qualche anno fa, non si può dire che le aziende top di gamma non abbiano fatto passi in avanti per ciò che riguarda l’autonomia delle batterie dei propri flagship. Oggi i vari iPhone 13 e Galaxy S21 – per citarne alcuni – riescono tranquillamente ad arrivare a fine giornata con una sola ricarica.

Un progresso continuo, e che ovviamente non vuole fermarsi qui. Ci sono alcuni fattori che, se ben sfruttati, porteranno a capacità ancor migliori nei prossimi anni. Nel corso della conferenza MEET2022, sul tema è intervenuta IBM. Tra le sue previsioni, ci sono batterie che dureranno fino a 4 giorni, ma solo su determinati smartphone.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> App di messaggistica, quali sono le più sicure? Il rapporto di AVG

Gli smartphone con 4 giorni di autonomia, secondo IBM

batteria smartphone 20220109 cellulari.it
Il tutto grazie ai SoC a 2 nm, ma serviranno celle molto grandi (Adobe Stock)

Secondo quanto rivelato da IBM nel corso della conferenza MEET2022, nei prossimi anni ci saranno smartphone in grado di vantare batterie con 4 giorni di autonomia. È stato effettuato uno studio a riguardo, grazie al quale sono emerse interessanti informazioni. Ad alimentare un processo in continua evoluzione ci sarebbe l’implementazione dei SoC a 2 nm. Dunque specifiche hardware, in grado di portare vantaggi immediati anche sulla capacità di resistenza con una sola ricarica. Come sottolineato dalla stessa IBM, comunque, non tutti i device saranno in grado di raggiungere tale traguardo: serviranno batterie dalle dimensioni importanti.

FORSE TI INTERESSA ANCHE >>> Da 0 a 100% di batteria in 15 minuti: l’ultimo folle progetto di Xiaomi

Se la previsione dovesse venire confermata, già nel 2023 dovrebbero fare il loro esordio i SoC a 2 nm. Quali sono gli smartphone che potrebbero giovarne? Difficile dirlo al momento. Si potrebbe parlare di Galaxy S23, Xiaomi 13, OPPO Find X5 Pro e OnePlus 11. Si tratta comunque di discorsi ancora relativamente lontani, e serviranno ulteriori studi e ricerche prima di poter arrivare ad una tecnologia di questo tipo. La strada intrapresa è quella giusta.