AWorld, avere meno impatto sull’ambiente si può

AWorld serve per aiutare a monitore e migliorare le proprie azioni riguardo l’ambiente. Inoltre è sostenuta direttamente dall’Onu

AWolrd ideata dalla mente di imprenditori torinesi attivi nel campo della moda Alessandro Armillotta, Marco Armellino e Alessandro Lanceri. Stanchi del tipo di lavoro e del mondo vissuto tutti i giorni, hanno deciso di mettere la loro preparazione al servizio di ben altro. Scegliendo qualcosa di veramente utile e sostenibile, stanchi di assistere ad un progressivo inquinamento della Terra.

Grazie alle loro grandi competenze digitali, hanno dato vita a qualche cosa di veramente rivoluzionario e grandioso. Un’app che permette di poter convogliare le proprie azioni verso una sostenibilità maggiore per migliorare il pianeta. Una soluzione veramente a 360°, ma come funziona.

POTREBBE ANCHE INTERESSARTI >>> WhatsApp, ecco cosa riserva l’account business

AWorld, l’app sensibile alla sostenibilità

AWorld
AWorld app per la salvaguardia Terra (pixabay)

Creata per smartphone tende ad analizzare ogni singola azione compiuta durante il giorno, così da valutare positivamente quelle che hanno un impatto minore. È basata su un sistema completo e strutturato che riesce a misurare con precisione le emissioni dei propri spostamenti e consumi. Ad esempio ci sono i valori relativi a litri di acqua, rifiuti, anidride carbonica e così via.

Sono ben presto riusciti a presentare la loro creazione direttamente all’Onu, ottenendo il via libera direttamente dalle Nazioni Unite. In questo modo è divenuta la soluzione migliore per ActNow, iniziativa ideata per sensibilizzare le persone per salvaguardare l’ambiente. È stata lanciata a settembre e vanta già circa 1 milione di azioni positive e buone abitudini. Inoltre tutto il sistema si basa su rinforzi e premi positivi, non più messaggi quasi “minatori” verso gli utenti facendoli sentire in torto. Pertanto, completamente il contrario, offrendo dei riconoscimenti simbolici per i propri sforzi giornalieri. Il tutto si completa con sfide dedicate alle community di utenti, messe in campo da diverse istituzioni ed organizzazioni.

Per concludere a breve è prevista l’adozione da parte di Flowe, mobile bank, e Green Pea, shopping mall. Inoltre i 3 imprenditori hanno sostenuto che i primi risultati in termini economici, circa 700 mila euro grazie a Digital Magics e Cdp Venture, sono perfetti per poter implementare la loro creazioni e renderle ancora più performante e precisa. Cosa prevedono di nuovo?

POTREBBE ANCHE INTERESSARTI >>> Apple vs Facebook, ecco chi tutela meglio i dati degli utenti