Apple Watch sempre più alleato della salute: Apple brevetta uno stravagante sensore

Il prossimo Apple Watch potrebbe essere dotato di un’altra importante caratteristica dedicata alla salute. I dettagli sull’ultimo brevetto depositato dal gigante di Cupertino.

Apple Watch misuratore livello idratazione
Apple pronta ad arricchire il ventaglio di sensori dell’Apple Watch (AdobeStock)

Un nuovo brevetto depositato da Apple potrebbe avere svelato una delle più importanti caratteristiche alla base dei futuri Apple Watch. Il riferimento non dev’essere inteso al glucometro – che arriverà l’anno prossimo, come più volte precisato dalle indiscrezioni maggiormente accreditate – ma al misuratore del livello di idratazione di una persona.

Si tratterebbe di una novità assoluta sul panorama degli smartwatch, giacché non esistono ancora in commercio dispositivi dotati di un tale sensore. Apple Watch potrebbe fare insomma da apripista, come lo farà d’altronde l’anno prossimo a fronte dell’implementazione del glucometro. Come precisato dal brevetto depositato dallo stesso gigante di Cupertino, tale sensore permetterebbe di misurare le proprietà elettriche del sudore, dando così il via ad aggiunte software che potrebbero arricchire il sistema operativo watchOS.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Google trema: i suoi smart speaker avrebbero violato tecnologie Sonos

Come funziona il misuratore del livello di idratazione su Apple Watch

Apple Watch misuratore livello idratazione
Il nuovo componente potrebbe debuttare sul prossimo Apple Watch 8 insieme al glucometro (AdobeStock)

Ma come funzionerà il particolare componente? Il punto nodale è rappresentato dal livello di conduttanza elettrica del sudore: al crescere di quest’ultimo decrescerà il livello di idratazione. Questo perché un alto valore di conduttanza elettrica è indicatore di un’alta concentrazione di elettroliti, ossia minerali dotati di una carica elettrica e aventi lo scopo di facilitare l’assorbimento delle sostanze nutritive ed eliminare i prodotti di scarto.

La misurazione del sudore avverrà tramite alcuni elettrodi che Apple potrebbe posizionare nel cinturino del suo indossabile. Un arrangiamento chiaramente strategico, anche perché tali componenti devono essere a contatto con la pelle.

L’aggiunta hardware potrebbe dunque fare il paio con specifiche novità software, magari afferenti ai vari programmi di allenamenti. Si potrebbe, ad esempio, immaginare che l’Apple Watch mostri informazioni in tempo reale su livello di idratazione dell’utente, suggerendo un consumo maggiore di acqua nell’eventualità in cui tali valori fossero esigui.

SULLO STESSO ARGOMENTO >>> Apple Watch Series 7 sarà più moderno grazie al nuovo elegante design

In ogni caso, non ci aspettiamo novità nell’immediato. Il deposito del brevetto è soltanto il primo di un lungo passaggio – sia burocratico che tecnico – che permetterà al sodalizio americano di migliorare i suoi smartwatch, arricchendoli di un’altra funzione dedicata alla salute. E chissà che il misuratore del livello di idratazione non possa debuttare assieme al glucometro.