Apple allarga i suoi orizzonti: una funzione in arrivo su Mac, iPhone e iPad

La notizia sembra ormai essere ufficiale. Apple vuole aggiungere una funzione amatissima su Mac, iPhone e iPad

apple
Apple vuole inserire una sua funzione su tutti i dispositivi Mac, iPhone e iPad (Adobe Stock)

Proseguono senza sosta i lavori di progettazione e sviluppo da parte di Apple. Oltre ai tanto attesi iPhone 13, dalle parti di Cupertino ci si sta concentrando anche sui Mac e sugli iPad. Secondo quanto riferito da Mark Gurman nel corso della sua newsletter su Bloomberg, pare ci sia una funzione amatissima che presto potrebbe arrivare su Mac e su tutti gli iPhone e gli iPad.

Una strategia chiara e precisa quella che potrebbe essere attuata dal gigante hi tech, che vuole allargare i propri orizzonti e diminuire il dislivello tra i vari device appartenenti alla sua gamma. Pare infatti che Apple voglia investire in maniera particolare sul Face ID, ossia il metodo di riconoscimento e autenticazione che si basa sul riconoscimento facciale dell’utente.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Apple ha una strategia ben precisa: ecco quando usciranno gli AirPods 3

Apple vuole inserire il Face ID su tutti i device Mac, iPhone e iPad

iPhone 13 modalità always-on
Sono attese novità importanti in questo senso già a partire dai prossimi mesi (AdobeStock)

La notizia ancora non è ufficiale, ma Mark Gurman di Bloomberg ne è sicuro: nei prossimi anni, l’intenzione di Apple è quella di inserire il Face ID su tutti i device Mac, iPhone e iPad. Una scelta chiara e precisa, per diminuire il gap tra i vari dispositivi che compongono la sua gamma. Nello specifico, a partire dal 2022 dovrebbe partire l’operazione di abbandono definitivo del notch, a favore di un design che prevede il foro nel display e il riconoscimento facciale. 

FORSE TI INTERESSA ANCHE >>> Galaxy Z Fold 3 e il Note Pack, un accessorio da avere assolutamente

Ancora non è stato spiegato se l’idea del colosso di Cupertino sia quella di implementare una fotocamera sotto il display o meno. Potrebbe essere una soluzione per differenziare i dispositivi premium dagli altri. Ad ogni modo, il sensore per il riconoscimento facciale porterebbe a benefici non solo per la sicurezza degli utenti, ma anche per l’utilizzo della realtà aumentata. Per ciò che riguarda i Mac, invece, molto probabilmente il sensore verrà integrato in un foto o in una sezione separata dal display.