Apple lavora alla sicurezza dei bambini: c’è la novità a lungo richiesta

In seguito alle numerose richieste, Apple ha deciso di migliorare il sistema di sicurezza dedicato ai bambini. Ecco cosa cambia

apple sicurezza bambini
Apple lavora alla sicurezza dei bambini con un interessante aggiornamento (Adobe Stock)

Grossa novità quella che sta per arrivare su iPhone, iPad e Mac. Apple punta al massimo della sicurezza per tutti i suoi utenti: dagli adulti ai più piccoli. Ed è proprio per questo che, a seguito delle numerose richieste, il gigante di Cupertino ha deciso di implementare un sistema tutto nuovo per proteggere i bambini dall’esposizione a materiale potenzialmente nocivo.

Nuove funzionalità di sicurezza delle comunicazioni in Messaggi, ma anche rilevamento avanzato di materiale pedopornografico in iCloud e informazioni riviste per Siri e Ricerca. Apple ha tenuto a sottolineare che questa novità è stata realizzata proprio perché: “Proteggere i più piccoli è una responsabilità importante“.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Italia sempre più nel mirino dei cyber criminali: quarta al mondo per attacchi informatici

Apple, il nuovo sistema di sicurezza per proteggere i bambini

apple sicurezza bambini
Ecco tutte le nuove funzioni in arrivo su iPhone, iPad e Mac (screenshot)

La prima importante novità introdotta da Apple ai suoi sistemi di sicurezza riguarda l’app Messaggi. Ogni qualvolta un bambino di età inferiore ai 13 anni – che fa parte di una famiglia iCloud – riceve o invia foto sessualmente esplicite, vedrà il tutto sfocato con un avviso che indica: ‘Immagine potenzialmente sensibile‘. Se poi l’utente in questione decide comunque di cliccare su ‘Visualizza Foto‘, vedrà un avviso pop-up che lo informa sul motivo per il quale la foto è stata blurrata. Verrà utilizzato un sistema di apprendimento automatico, così da analizzare gli allegati di immagini e decidere se una foto è sessualmente esplicita o meno.

FORSE TI INTERESSA ANCHE >>> Kena 7,99 Flash si apre anche ai clienti Fastweb e mette il carico di giga

Altra feature molto interessante è quella pensata per combattere la diffusione di materiale pedopornografico (CSAM). Apple avrà la possibilità di inviare una segnalazione al National Center for Missing and Exploited Children qualora dovesse individuare immagini che contengono materiale pedopornografico archiviate in Foto di iCloud.

Infine Siri e Ricerca, anch’essi interessati dall’ultimo importante aggiornamento. Ci saranno risorse aggiuntive che permetteranno a bambini e genitori di rimanere al sicuro sul web. Per esempio, sarà possibile chiedere all’assistente vocale di iOS come poter segnalare CSAM o sfruttamento minorile. Tutti questi strumenti verranno introdotti entro la fine dell’anno con iOS 15, iPadOS 15, watchOS 8 e macOS Monterey.