Apple, quanta abbondanza per il 2022: spunta un nuovo servizio

Tanta carme al fuoco nel bunker di Cupertino: l’iPhone 14, gli aggiornamenti del nuovo iOS 15, il visore per il gaming con i suoi (forse) tre display e i rivoluzionari AirPods di seconda generazione. In cantiere ci sarebbe anche un servizio ad hoc per gli audiolibri.

Apple Cupertino 20220106 cell
Vista aerea della sede Apple a Cupertino – Adobe Stock

Da quando Apple ha annunciato il suo passaggio non solo come azienda di hardware e software ma anche come società di servizi nel 2018, ha introdotto diversi nuovi abbonamenti: da Apple TV+ ad Apple Arcade, passando per Apple News+, Apple Fitness+ e, ultimo in ordine cronologico, il pacchetto Apple One.

Adesso un rapporto suggerisce che la società potrebbe lanciare un servizio di audiolibri entro la fine dell’anno. Secondo un articolo di The Economist, ripreso dall’autorevole 9to5mac, il colosso di Cupertino ha tutta l’intenzione di continuare a competere con i vari Netflix, Disney e Amazon nella corsa a chi fornisce il miglior streaming video su piazza. Da qui l’idea di migliorare il segmento degli audiolibri.

Apple, parola d’ordine del 2022: integrazione

Apple Arcade 20220106 cell
Apple Arcade, uno dei servizi dell’azienda di Cupertino – Adobe Stock

Negli ultimi due anni Apple si è lanciato a capofitto sulle scommesse multimediali, come Arcade (un pacchetto di giochi in abbonamento), News+ (un pacchetto editoriale) e Fitness+ (con le sue lezioni di video-aerobica). Adesso lo sviluppo di un servizio di audiolibri.

LEGGI ANCHE >>> Perché Galaxy S21 FE può essere un ottimo acquisto al giusto prezzo

Poche settimane fa Mark Gurman di Bloomberg ha elencato gli obiettivi di Apple nel 2022, volti ad “espandere il programma Apple One, integrando meglio i servizi“. Integrazione, dunque, la parola chiave. Integrazione, per esempio, fra Apple TV+ con iTunes Movies, con alcuni noleggi gratuiti al mese, per abbonati. Un’altra possibilità di idea è richiedere un abbonamento TV+ per accedere ai podcast sui programmi TV+ nell’app Podcast.

LEGGI ANCHE >>> Volantino Comet, arrivano i saldi: tantissime occasioni con sconti fino al 50%

Per ottenere il massimo valore dai suoi servizi, Apple dovrà offrire pacchetti bundle migliori e integrare meglio le sue diverse offerte nel 2022 e oltre. In questi ultimi anni, non c’è stato molto da confermare con il report dell’Economist. Ad esempio, nel 2020, Apple ha assunto un dirigente di Amazon Video, James DeLorenzo, per guidare la divisione sportiva su Apple TV. Da allora, però, la società californiana lì si è fermata. Lì potrebbe migliorarsi. D’altronde DeLorenzo ha un background interessante in un’altra filiale di Amazon, è stato anche il vicepresidente senior di Audible, Inc., una società focalizzata su audiolibri e narrazione.

Proprio Audible fa parte del programma stabilito di Apple per i fornitori di intrattenimento, in abbonamento premium, e dal 2021 i suoi utenti possono acquistare audiolibri direttamente all’interno dell’app, utilizzando proprio i crediti Audible, tramite i quali gli utenti possono acquistare film e TV di Amazon Prime. Il 2022 di Cupertino potrebbe partire da qui.