Apple perde contro VirnetX, dovrà versare altri 503 milioni di euro

Apple perde contro VirnetX, l’azienda di Cupertino dovrà versare ulteriori 503 milioni di euro nelle casse dell’avversario.

VirnetX è un’azienda specializzate nel settore tech che sviluppa software per la comunicazione, la sicurezza e la navigazione sul web. Da un decennio l’azienda del Nevada, negli Stati Uniti d’America, ha dichiarato guerra totale alla Apple. Questa, infatti, sarebbe stata colpevole di aver trafugato dei brevetti e delle informazioni fondamentali per il funzionamento di alcuni software creati proprio dalla VirnetX. L’azienda in questione, che lavora anche con la CIA per la fornitura di software e di programmi governativi, non ha temuto di trascinare il colosso creato da Steve Jobs in tribunale, affermando a gran voce che era stato compiuto un illecito senza precedenti. E battendo cassa. Ora, per ben due volte, Apple colleziona delle sconfitte clamorose, che rimarranno nella storia delle battaglie legali tra industrie tech.

LEGGI ANCHE —> Compra uno Xiaomi su Amazon, a casa gli arriva una saponetta – FOTO

Apple perde contro VirnetX, dovrà versare altri 503 milioni di euro

La VirnetX in particolare accusava Apple di aver rubato dei brevetti per quanto concerne i servizi di VPN e il FaceTime. Per l’azienda, i protocolli usati erano di sua creazione e pertanto chiedeva ad Apple non solo dei danni per quanto fatto, ma anche delle royalties per i dispositivi venduti con questa tecnologia. Da poche ore è stata sciola l’udienza in Texas. Apple spingeva per pagare 113 milioni di dollari, mentre l’altra parte aveva fissato il prezzo per un accordo a 700 milioni. La giuria e il giudice hanno però concordato per una risoluzione che prevedesse una multa da 503 milioni di dollari contro Apple, che ora entreranno nelle casse di VirnetX. Questa somma enorme deve essere addizionata ai 400 milioni che l’anno scorso, in un altro duello giudiziario, Cupertino ha perso contro VirnetX, che ha scucito quasi 1 miliardo di dollari all’azienda con la mela.

LEGGI ANCHE —> AirPods Pro, sostituzione gratis in caso di problemi: il comunicato Apple