Apple pensa ancora al primo iPhone pieghevole: le ultime novità da un brevetto

Apple sta lavorando per non farsi trovare impreparata al lancio del suo primo iPhone pieghevole e l’ultimo brevetto trapelato in rete suggerisce quella che potrebbe essere una caratteristica peculiare

iPhone pieghevole novità
L’iPhone pieghevole immaginato in rete (Screenshot Ben Geskin)

Un brevetto di Apple conferma quanto ormai noto da mesi: il gigante di Cupertino sta lavorando al suo primo iPhone pieghevole. Non si tratta stavolta di indiscrezioni di stampa, ma di elementi sui quali l’azienda americana ha iniziato a focalizzare l’attenzione, giacché parte inscindibile di un progetto che ambisce a sfidare Samsung, leader del settore con i suoi Galaxy Z Flip e Fold.

La certificazione presentata da Apple insiste, in particolare, su una particolare cerniera che dovrebbe trovare spazio proprio sull’iPhone pieghevole, ma anche sui MacBook e su quegli altri dispositivi che potrebbero beneficiarne. L’elemento di novità consiste nell’utilizzo di materiali compositi, aspetto quest’ultimo che contribuirà a rendere tale componente assai più resistente, sebbene non ingombrante.

Il brevetto suggerisce infatti che la cerniera in fibra composita è in grado di migliorare le “prestazioni” (se così si può dire) della cerniere stessa, riducendone l’ingombro e lo spessore. A un certo punto, l’incartamento sembra quasi rimandare all’iPhone pieghevole quando si afferma che tra i dispositivi pronti a sfruttare il brevetto figurerebbe anche un “prodotto elettronico con uno strato flessibile che si sovrappone alla struttura della cerniera”.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> LG offre tre mesi gratis di Apple TV+: ecco come ottenerli subito

iPhone pieghevole arriverà nel 2023 e avrà display Samsung

iPhone pieghevole novità
L’esordio del progetto di Apple dovrebbe coincidere con il 2023 (Unsplash)

Quello di cui abbiamo parlato finora non è l’unico brevetto che rimanda a un presunto e futuro smartphone pieghevole di Apple. L’azienda americana ha infatti di recente presentato un proprio progetto di batteria pieghevole, come pure qualche sperimentazione dedicata al meccanismo di scivolamento del display.

FORSE TI INTERESSA ANCHE >>> Storage 5D, la nanotecnologia al servizio di istituzioni e archivi nazionali

In ogni caso, si tratta ancora di notizie piuttosto aleatorie, considerato che il debutto dell’iPhone in “stile” Galaxy Z Flip o Fold è atteso non prima del 2023. Secondo le indiscrezioni in possesso dell’analista di TF International, Ming-Chi Kuo, Apple punta a spedire tra i 15 e i 20 milioni di unità del suo primo pieghevole, che per l’occasione potrebbe essere dotato di pannelli OLED da 8 pollici realizzati da Samsung.