Apple Car sempre più lontana: “Non prima del 2025-2027”

Si complica l’avvento dell’Apple Car, primo veicolo targato colosso di Cupertino. Secondo l’analista Ming-Chi Kuo, ci sarà ancora da aspettare

apple car
Apple Car, si allungano i tempi per il rilascio (Adobe Stock)

Che Apple sia una delle aziende più innovative e all’avanguardia non c’è dubbio. Nel corso degli ultimi anni, ha saputo allargarsi anche ad altri mercati hi tech, non fossilizzandosi esclusivamente su smartphone e macbook. Qualche settimana fa, Reuters aveva lanciato un’indiscrezione secondo la quale Apple avvierà la produzione di Apple Car entro il 2024.

Una notizia che ovviamente ha fatto scatenare voci e rumors varie, con decine di persone diverse che già stanno ipotizzando possibili modelli e caratteristiche. A frenare le voci l’analista Ming-Chi Kuo, che parla di tempistiche ben più dilungate prima di poter vedere sul mercato la prima automobile targata colosso di Cupertino.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Spoiler Samsung Galaxy S21 e S21+: aspettando il 14 gennaio

Apple Car, bisognerà aspettare a lungo: le parole

apple car
Il noto analista ne è sicuro (Getty Images)

Per Apple Car bisognerà aspettare almeno fino al 2025-2027: ne è sicuro l’analista Ming-Chi Kuo, che ha inviato una nota agli investitori nella quale parla di possibile periodo di produzione del veicolo. Non trova conferme quindi l’indiscrezione lanciata da Reuters, secondo cui la prima automobile targata Apple sarebbe potuta arrivare già nel 2024. Secondo quanto riferisce Macrumors – che ha avuto modo di metter mano alla nota – non sono state definite ancora nemmeno le specifiche dell’auto, motivo per cui il lancio sul mercato non dovrebbe arrivare prima del 2028.

FORSE TI INTERESSA ANCHE >>> WhatsApp e 7 funzionalità che forse ancora non conoscete: la lista

Sempre stando alle parole dell’analista, al momento il mercato è troppo ottimista circa la data di rilascio di Apple Car, con gli investitori che stanno comprando azioni legate in qualche modo a questa novità. Per l’analista, invece, bisognerà aspettare ancora e soprattutto capire come si evolverà il mondo delle automobili.