Apple strizza l’occhio all’ambiente: in arrivo l’iPhone ecosostenibile

Potrebbe presto arrivare il primo iPhone completamente ecosostenibile. La scelta di Apple che strizza l’occhio all’ambiente

apple iPhone
Nei piani di Apple c’è anche il primo iPhone completamente ecosostenibile (Adobe Stock)

Apple è già al lavoro per gli iPhone del futuro. Il prossimo autunno uscirà la serie 13 – se si chiamerà così – in tutte le sue varianti, ma per sviluppatori ed ingegneri è tempo di pensare anche alle strategie che caratterizzeranno i prossimi anni. Tra tecnologie sempre più avanzate e funzionalità mai viste prima, ci sarà tanta carne al fuoco per tutti i fan della mela mangiucchiata.

Stando a quanto raccontato da Telefonino.net, pare che – entro il 2030 – arriverà il primo iPhone con materiale completamente riciclabile. Una scelta che sarebbe in linea con la recente strategia di Apple, che vuole ridurre le emissioni e utilizzare attivamente l’energia rinnovabile.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> iPhone 12 Mini sventola bandiera bianca: quale sarà il suo futuro?

Apple ed iPhone ecosostenibile, la strategia per il 2030

iMessage novità WWDC 2021
La strategia di Apple per i prossimi anni (AdobeStock)

Al momento si tratta solo di voci non ancora confermate, ma pare che Apple voglia fare lo step successivo nell’ampio discorso dell’ecosostenibilità e lanciare il primo iPhone “green”. Al vertice VivaTech 2021, pare che lo stesso CEO dell’azienda Tim Cook abbia riferito di voler rinunciare al consumo di risorse territoriali per passare a quelle rinnovabili. Già oggi, il colosso di Cupertino offre zero emissioni di carbonio, per una sfida che ora passa dal voler aumentare la consapevolezza delle persone sulla neutralità di carbonio. Il tutto raggiungendo – entro il 2030 come obiettivo prefissato – l’intera catena di produzione e quindi il consumatore finale.

FORSE TI INTERESSA ANCHE >>> Amazon Prime Day, occhio alle offerte: i consigli per risparmiare davvero

In realtà, già oggi Apple sta lavorando per ridurre al minimo i danni ambientali. Basti pensare alla produzione dei Mac, il cui 40% dell’alluminio viene riciclato. Stesso discorso anche per il 98% delle terre rare presente su iPhone 12. Ma anche la scelta insolita di rimuovere il caricabatterie dalla scatola dei melafonini, poi rivelatasi vincente.

Il problema si allarga anche alla sempre più importante carenza di materiali utilizzabili a livello globale. Ne ha parlato Hon Hai Prrecision Industry Co. – più grande produttore mondiale di elettronica –, con una crisi destinata anche a peggiorare nel prossimo trimestre.