App IO, problemi con SPID e dati di pagamento: come risolvere

Primi problemi per l’App IO, software della Pubblica Amministrazione lanciato in vista del Cashback di Stato. Ecco cosa non va 

Solamente qualche giorno fa, il premier Giuseppe Conte ha annunciato in diretta nazionale l’avvio del Cashback di Stato, bonus che entrerà in vigore a partire dal prossimo 8 dicembre e che permetterà di ottenere fino al 10% sugli acquisti di Natale. Per poterne usufruire, è necessario avere l’ormai famosa app IO, software della Pubblica Amministrazione.

Nelle prime ore successive all’annuncio del presidente del Consiglio, c’è stato un vero e proprio boom di download: oltre 500mila tra App Store e Google Play Store. Non mancano però i primi problemi a riguardo, come segnalato da decine di utenti sui vari social. Vediamo nel dettaglio cosa non va e come tentare di risolvere il problema.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Digitale Terrestre, diverse modifiche a dicembre: bisogna risintonizzare

App IO, le possibili soluzioni ai problemi

cashback natale
Ecco cosa fare per risolverli (https://io.italia.it)

Diversi bug legati all’App IO, software della Pubblica Amministrazione fondamentale per poter usufruire del Cashback di Stato. Nello specifico, dopo l’aggiornamento che ha abilitato la sezione “Cashback” sotto il menu “Portafoglio”, pare che in molti non riescano ad inserire i propri dati di pagamento. Gli sviluppatori hanno tentato di spiegare il problema, dichiarando che è un problema legato al sistema di cashback. “Tenteremo di risolvere al più presto. Il nostro team sta effettuando interventi sia a livello hardware che software per gestire i flussi. Ad oggi, non ci si può scaricare perché il servizio dedicato non è presente sull’app” il contenuto del tweet.

FORSE TI INTERESSA ANCHE >>> Facebook, Modalità Scura disponibile per tutti: come abilitarla

Per quanto riguarda lo SPID, moltissime persone che hanno come service provider Poste Italiane non riescono ad accedere. Il bug sta continuando ad essere segnalato sui social, ma pare che il tutto sia ancora legato all’app.SPID funziona correttamente, se ci sono problemi è possibile che si tratti di rafforzamenti della piattaforma in vista dell’8 dicembre” fa sapere Poste Italiane. Una possibile soluzione al problema è quella di riavviare l’app e tentare la registrazione più volte.