Un’utilissima app di Google finisce nel dimenticatoio. Ecco le alternative

Niente più aggiornamenti per una app di Google che usa la realtà aumentata. Vediamo quali sono le alternative già disponibili sullo Store.

La App di Google Measure
La app Measure (Android Police)

Google ha deciso di abbandonare l’ennesima app, stavolta sospendendo la distribuzione e il supporto di un software basato sulla realtà aumentata e che era in giro dal 2016. Parliamo di Measure, un’applicazione che usa il potere della AR per misurare ambienti e oggetti in essi contenuti tramite la fotocamera. Una funzione utilissima e apprezzata da molti e che – per fortuna – è integrata anche da altre app tutt’ora disponibili.

Measure (in italiano “Metro”) è stata lanciata cinque anni fa. All’epoca, la app di Google era stata concepita nell’ambito di Project Tango, a cui il gigante di Mountain View, in collaborazione con Lenovo, aveva demandato i primi passi degli smartphone nella AR, nonché nella realtà virtuale. E infatti Measure girava inizialmente solo su dispositivi alimentati da tecnologia Tango.

La app di Google sarà disponibile solo per chi l’ha già scaricata

Google svolta tracciamento dati
(Unsplash)

In seguito, tutti i tipi di smartphone hanno conosciuto le funzionalità di Measure, capace di sfruttare la normale videocamera in dotazione e la tecnologia AR per misurare altezza, larghezza e profondità degli oggetti inquadrati. Ma Google ha pensato di investire tempo e risorse in altri settori, visto che le review della app sono visibilmente peggiorate negli ultimi tempi (segnalati svariati crash) e l’ultimo aggiornamento risale a gennaio 2021.

A notare l’interruzione di Measure è stata la redazione di Android Police, attenta come sempre alle ultime novità della galassia Google. La app non è più presente sul Play Store, a meno che non l’abbiate scaricata almeno una volta in passato. Se rientrate nella categoria, la pagina che vi compare vi avvisa che non riceverete più alcuna update dal back-end. Ma, come detto, ci sono delle alternative. Sono tutte app che sfruttano AR e VR e che hanno comunque bisogno di librerie specifiche scaricabili su tutti i telefonini più recenti. Vediamo quali sono.

AR Ruler

Basta mirare con la fotocamera all’oggetto da misurare e questa applicazione, settata in diverse unità di misura, vi darà informazione su dimensioni, angoli, spigoli e volumi, oltre a distanze e lunghezza dei percorsi. Funziona meglio in spazi ben illuminati. Può esportare in PDF l’ambiente misurato.

AR Plan 3D

Questo metro virtuale ti permette di misurare perimetri, superfici e volumi. Ideato appositamente per architettura e costruzioni, AR Plan 3D è in grado di rilevare velocemente mura, porte, finestre e in generale tutti gli elementi significativi in un cantiere, e creare un modello tridimensionale dello spazio esaminato.

CamToPlan

FORSE TI INTERESSA>>>Gli iPhone 13 si avvicinano: quello che sappiamo sui nuovi smartphone Apple

Una delle più gettonate con oltre 10 milioni di download sul Play Store. Usa sia il sitema metrico che le cosiddette Imperial Units (pollici, piedi, iarde…), per misurare dimensioni, distanze (in orizzontale e in verticale) e a tutti gli elementi che interessano edilizia e interni.

AirMeasure

LEGGI ANCHE—>Google: svolta sul tracciamento dei dati personali entro il 2021

Semplice da utilizzare, anche questo metro virtuale usa la realtà aumentata per misurare oggetti e corpi nell’ambiente circostante: non altrettanto professionale rispetto a AR Plan 3D, ma sicuramente utile e user friendly.