L’asteroide Apophis passa vicino alla Terra, ecco la data del passaggio

Tra 7 anni e mezzo 2 miliardi di persone potranno vedere a occhio nudo l’asteroide 99942 Apophis, facente parte del gruppo Aten.

L'asteroide Apophis passerà vicino alla Terra nel 2029 (Adobe Stock)
L’asteroide Apophis passerà vicino alla Terra nel 2029 (Adobe Stock)

Si tratta di una frammento di roccia proveniente dallo spazio, dal diametro di 340 metri, che passerà vicinissimo alla Terra esattamente il 13 aprile 2029 a una distanza di 31.000 km.

Una distanza assolutamente sicura, ma che permetterà a tante persone di vederlo passare nei cieli a occhio nudo, e gli esperti di tutto il mondo avrà la possibilità di studiarne le caratteristiche con i più sofisticati strumenti di osservazione.

Apophis sarà visibile a occhio nudo anche in Italia

Asteroide Apophis (Adobe Stock)
Asteroide Apophis (Adobe Stock)

Stando a quanto riporta il sito di settore Space.com, l’asteroide sarà visibile anche a occhio nudo ad una parte della popolazione mondiale, circa 2 miliardi di persone. Un fenomeno che non ha precedenti, non è mai successo che un oggetto spaziale di tale portata venga visto a occhio nudo da tanta gente.

LEGGI ANCHE >>> TIMVISION stuzzica i clienti con una nuova offerta: DAZN, Netflix e altro ad un prezzo super

Sono tanti anni che Apophis è oggetto di studio da parte degli scienziati, e per molto tempo è stato considerato un possibile pericolo per il nostro Pianeta. Ma oggi, grazie alla strumentazione avveniristica e molto precisa, è apparso chiaro che almeno per quanto riguarda il passaggio del 2029, l’asteroide non causerà nessun tipo di problema alla Terra.

LEGGI ANCHE >>> iPhone 13 Pro Max vs Samsung Galaxy S21 Ultra, chi sarà il più veloce? Ecco la risposta “scientifica”

Il passaggio del 2029 non ha mai costituito, in realtà, un pericolo per la Terra: le ricerche che erano state effettuate nel 2006, infatti, avevano calcolato un solo 2,7% di possibilità che ci potesse essere un impatto da parte dell’asteroide Apophis. L’attenzione si è spostata quindi sui passaggi successivi, specialmente quello del 2068, quando il nuovo passaggio dell’asteroide Apophis potrebbe invece causare qualche danno a causa di un possibile impatto.

Non è detto che succeda, ovviamente, ma molto dipende dai possibili effetti che la forza di gravità terrestre provocherà sull’orbita dell’asteroide nel corso del suo passaggio nel 2029. In quell’occasione, quando Apophis passerà vicino alla Terra fra sette anni e mezzo, l’attrazione gravitazionale potrebbe causare problemi a lungo termine in occasione del passaggio successivo.

La notizia, oltre che l’asteroide sarà visibile da 2 miliardi di persone, è che sarà possibile vederlo anche dall’Italia per alcune ore. Un evento, anche questo, unico nel suo genere nel caso di Apophis. Infatti finora solo l’asteroide 4 Vesta è visibile a occhio nudo, data la sua natura luminosa, mentre per quanto riguarda Apophis non si sapeva se fosse possibile. E invece lo è