Android 12, ghiotta novità in arrivo: traduzione automatica per tutte le app

Continuano a rincorrersi le indiscrezioni sulle nuove funzioni che verranno introdotte da Android 12. Una in particolare però potrebbe rivoluzionare in modo netto l’ecosistema Google: parliamo della traduzione automatica di qualunque app nella lingua impostata dall’utente.

Android 12, un leak svela le novità (image from unsplash.com)
Android 12, un leak svela le novità (image from unsplash.com)

La nuova versione del sistema operativo Android, giunto alla sua dodicesima edizione, porterà sugli smartphone degli utenti una valanga di nuove funzioni. Le anteprime finora rivelate spaziano in più direzioni, pur non essendoci conferme che possano trovar effettivamente posto nella versione finale. Una feature in particolare però sta catturando l’attenzione tanto degli utenti, quanto degli sviluppatori. Parliamo di un sistema, ancora in fase di sviluppo, per la traduzione automatica di tutte le app presenti sullo smartphone.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> SMS truffa, il pacco in arrivo è in realtà un virus russo

Può sembrare una novità da poco, ma ha in realtà il potenziale per cambiare nel profondo l’intero ecosistema che ruota attorno al sistema operativo del robottino verde. Vediamo in che modo.

Android 12, allo studio un sistema per la traduzione automatica di tutte le applicazioni

Android Mobile (Adobe Stock)
Android Mobile (Adobe Stock)

Non è ancora chiaro su quale sistema di traduzione si appoggerà questa nuova feature, potrebbe ad esempio sfruttare le funzionalità dell’app Device Personalization così come quelle di Google Traduttore. Ma vediamo in che modo la traduzione automatica può essere un punto di svolta per utenti e sviluppatori. Per i primi c’è senza dubbio la possibilità di avere le interfacce delle diverse applicazioni, soprattutto quelle di terze parti, nella propria lingua madre. Una cosa, come ha modo di constatare qualunque utente Android, tutt’altro che scontata al momento.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Android 12, un leak anonimo rivela tantissime nuove features: ecco quali

I vantaggi per gli sviluppatori non sono invece da meno. Soprattutto le software house più piccole infatti, spesso faticano a raggiungere un pubblico più ampio proprio per i costi di traduzione che ogni localizzazione di app richiede. Una situazione insomma che accontenterebbe tutti, anche se per il momento non ci sono conferme ufficiali riguardo la possibilità di vedere questa new entry nella versione stabile del nuovo Android.