Android 12, il countdown: le Smart TV abilitate non saranno più come prima

La dodicesima major release, nonché diciannovesima versione del sistema operativo per dispositivi mobili con il Robottino Verde, promette scintille. Android 12 da settembre 2021 – questa l’ipotetica data dell’importante aggiornamento – cambierà la vita di molte funzionalità di smartphone, migliorandoli.

Android 12 (Adobe Stock)
Android 12 (Adobe Stock)

Nuova grafica e interfaccia fra le (tante) novità, novità esclusive sui pixel, risoluzione dei bug, fra le funzioni più interessanti si parla dell’evoluzione dell’Electronic ID (la versione elettronica dei documenti di identità), di un Google Assistant più reattivo, screenshot estesi, cambio look per il menù a tendina delle notifiche e a quello dell’OS. Implementazione della modalità gaming, la funzione Install Hints potrebbe semplificare gli aggiornamenti di sistema. Ecco come cambieranno le Smart TV abilitate.

Con Android 12 in arrivo il supporto per gli elementi dell’interfaccia utente 4K

Android 12 (Adobe Stock)
Android 12 (Adobe Stock)

Sebbene le build di Android 12 siano disponibili per Android TV da mesi, fino ad oggi non ci sono state modifiche visibili alla piattaforma. Tuttavia Google ha finalmente dettagliato le novità di Android TV 12, in particolare fornendo il supporto atteso da tempo per il rendering dell’interfaccia utente 4K.

LEGGI ANCHE >>> Mining di criptovalute, distrutte oltre 1000 macchine: il video impressionante – VIDEO

In un post direttamente sul proprio blog, Google parla chiaramente dei maggiori cambiamenti in arrivo sulla piattaforma del sistema operativo Android TV, con l’aggiornamento ad Android 12, che, attualmente, è disponibile solo per il dongle per sviluppatori ADT-3.

LEGGI ANCHE >>> Gli smartphone ricondizionati piacciono ai consumatori, ecco perché

Il più grande cambiamento in arrivo sulla piattaforma di Google è il supporto per gli elementi dell’interfaccia utente 4K. Dal suo lancio nel 2014, Android TV e, a sua volta, Google TV hanno sempre eseguito il rendering della schermata iniziale e delle app a 1080p, passando il segnale a 4K solo quando inizia la riproduzione del contenuto. In Android TV 12 si cambia: gli elementi dell’interfaccia utente saranno in grado di eseguire il rendering in 4K su “dispositivi compatibili”. Google afferma che questa risoluzione più elevata può essere testata anche nell’emulatore di Android TV.

Un’altra funzionalità incentrata sulle app in arrivo in Android TV 12 è il supporto per la sfocatura dello sfondo, sia in-app che su Windows. Dal punto di vista dei contenuti, Google ha dettagliato tre modifiche principali che saranno presenti in Android TV 12. Ciò include miglioramenti alla commutazione della frequenza di aggiornamento con supporto per la commutazione senza interruzioni. I televisori saranno anche in grado di segnalare meglio le modalità di visualizzazione che semplificheranno gli eventi hotplug HDMI per gli sviluppatori. La “Modalità Tunnel” di Android renderà inoltre “ancora più semplice per gli sviluppatori di app supportare una riproduzione coerente ed efficiente, su tutti i dispositivi, riducendo il sovraccarico di elaborazione multimediale nel Framework Android“.

Per quel che concerne la privacy, invece, si offre la possibilità di disabilitare il microfono e la videocamera attraverso l’uso di una semplice impostazione. In pratica, l’utente potrà utilizzare le videochiamate tramite l’apposita icona in alto a destra, monitorando le app installate, già sapendo a propri quale di queste è in grado di accedere alle componenti sensibili: microfoni e videocamere. Il countdown per Android 12 continua…