Gli smartphone ricondizionati piacciono ai consumatori, ecco perché

Smartphone ricondizionati che passione. Una nuova ricerca conferma il successo dell’intera categoria, anche se a far la parte del leone sono soprattutto gli iPhone.

smartphone ricondizionati iPhone
La crescita degli smartphone ricondizionati alla luce dei dati di CounterPoint (AdobeStock)

Da oggetto di diffidenza a solida realtà a cui attingere per l’acquisto di un nuovo prodotto. Il mercato degli smartphone ricondizionati è cresciuto a dismisura sino al punto da imporsi con forza tra i consumatori, anche in ragione dei suoi plurimi vantaggi, economici e non solo. Le iniziali perplessità tra gli utenti sembrano esser ormai un lontano ricordo e a certificarlo è l’ultima ricerca sviluppata dalla società Counterpoint, che dimostra limpidamente il successo di una categoria sempre più in pieno fermento ed evoluzione.

I dati degli specialisti fotografano il successo degli smartphone ricondizionati. Un percorso di crescita incominciato da ormai diverso tempo e che ha trovato nel 2020 la sua definitiva consacrazione: in base alle rilevazioni, i ragguardevoli numeri registrati ad inizio anno sono stati addirittura migliorati durante il secondo semestre, come dimostra l’incoraggiante +4% segnalato da Counterpoint.

I dati di ricerca ci dicono, in buona sostanza, che il mercato degli smartphone ricondizionati sta migliorando mese dopo mese, catturando l’interesse dei consumatori. E non è un caso che il 2020 costituisca l’anno spartiacque. L’esplosione dell’emergenza pandemica, unitamente alla grave congiuntura economica e alle restrizioni imposte dai governi su scala globale (che hanno provocato blocchi e restrizioni tra le aziende), hanno certamente giocato un ruolo cruciale nella crescita del settore. Detto in altri termini, il contenimento della produzione di nuovi smartphone ha incentivato il mercato dei ricondizionati, anche grazie a un prezzo di acquisto sensibilmente più basso rispetto al nuovo.

LEGGI ANCHE >>> iPhone 12 e la valutazione dell’usato: le ultime indagini sorprendono

Il successo degli iPhone ricondizionati

smartphone ricondizionati mercato
Gli iPhone sono gli smartphone ricondizionati più venduti sul mercato (Screenshot CounterPoint)

Come evidenziato da Counterpoint, i mercati più virtuosi nella vendita di smartphone ricondizionati sono soprattutto la Cina e l’Europa. E tra i dispositivi più smerciati non possono non richiamarsi gli iPhone, senza smentita alcuna i terminali maggiormente rappresentativi dell’intera categoria. Inequivocabili, in quest’ottica, i dati forniti dalla società di ricerca: gli iPhone ricondizionati vendono di più rispetto alla restante platea di modelli realizzati da altri brand.

LEGGI ANCHE >>> Lo spyware Pegasus utilizzato dai governi autoritari per spiare giornalisti e attivisti

Stando alle proiezioni degli specialisti, la crescita del particolare mercato dovrebbe toccar pure il 2021, malgrado l’approdo dei primi smartphone 5G. Anzi, i prezzi medi più contenuti dei dispositivi rigenerati potrebbe costituire un importante incentivo tra i consumatori, specie in un contesto storico dominato da una grave crisi economica e da un minor potere d’acquisto degli utenti.