Ancora problemi per DAZN, tra buffering e black-out: pronto l’indennizzo per i clienti?

Continuano i problemi per DAZN, tra buffering continui e black-out improvvisi. La piattaforma pronta a fornire indennizzi ai clienti?

dazn
Ancora problemi per DAZN, che promette indennizzi dopo il black-out di ieri (Getty Images)

Tra lamentele e minacce di disdetta, non c’è pace per DAZN. Da quest’anno, la piattaforma di streaming detiene i diritti per trasmettere tutte e 10 le partite di Serie A di ogni giornata. L’esordio non è certamente stato dei migliori, tra buffering e black-out continui e ripetuti. L’ultimo di questi si è verificato proprio ieri alle ore 18:30, subito dopo il fischio d’inizio di Sampdoria-Napoli e Torino-Lazio.

Inutile dire che milioni di spettatori si sono riversati sui social per lamentarsi ancora una volta del servizio, evidentemente non ancora pronto a supportare una mole d’utenza così ampia. “Al momento c’è un problema nell’aprire DAZN. Prova a riaprire l’applicazione o il browser più tardi” il messaggio d’avviso, che portava alla chiusura immediata dell’app.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Questi nuovi smartphone Huawei sono bellissimi e hanno tutto ciò che serve

DAZN si scusa e promette indennizzi ai clienti

Ci sono voluti oltre 30 minuti per far sì che il servizio tornasse a funzionare, e non si sono fatte attendere le scuse da parte di DAZN stessa sui social. La piattaforma ha promesso indennizzi ai propri clienti, anche se non si hanno ancora notizie né sulle modalità né tantomeno l’entità. “Abbiamo riscontrato un problema tecnico nel corso delle partite delle 18.30. Siamo dispiaciuti di quanto accaduto perché sappiamo quanto sia importante per tutti i tifosi poter seguire la propria squadra. Tutti gli utenti che sono stati impattati dal problema potranno usufruire di un indennizzo” si legge all’interno dell’email inviata ai clienti.

FORSE TI INTERESSA ANCHE >>> iOS 15, questa funzione abilitata di default può crearvi qualche imbarazzo

La bufera intanto continua. A tal proposito, è intervenuto il presidente di Codacons Carlo Rienzi.Ancora una volta i tifosi non riescono a seguire le partite in TV a causa di anomalie della piattaforma. Nonostante le rassicurazioni e gli interventi, la situazione rimane critica e gli abbonati subiscono disservizi” ha dichiarato Rienzi, aggiungendo poi:Diffidiamo formalmente la società a indennizzare in modo automatico gli utenti coinvolti. In caso contrario, ci faremo promotori di una class action contro DAZN. Siamo pronti a presentare istanza per ottenere la revoca dei diritti TV per il calcio“.