Amazon Photos, la risposta agli abbonamenti di Google Foto

Amazon Photos
Amazon Photos contro Google Foto (Pixabay)

Amazon Photos rappresenta la miglior soluzione a Google Foto presente sul web. Dopo la notizia dello storage in abbonamento di quest’ultimo, molti utenti stanno pensando di cambiare vedute 

Negli ultimi giorni Google ha confermato di aver posto fine alla possibilità, per i suoi clienti, di poter usufruire di uno storage illimitato per archiviare i propri dati e foto. Proprio per questo molti utenti hanno rivolto il loro sguardo verso Amazon Photos, l’archiviazione delle proprie foto illimitato.

Questa possibilità è accessibile tramite il piano di abbonamento Prime il quale, oltre ai benefici offerti riguardo ad offerte d’intrattenimento e spedizioni veloci, permette di poter archiviare file immagine senza un limite imposto. Una grande offerta veramente interessante.

POTREBBE ANCHE INTERESSARTI >>> Black Friday, Smart TV Philips 55” 4K Ultra HD in offerta su Amazon

Amazon, meglio Photos o Foto?

Amazon Photos
Amazon Photos contro Google Foto (Pixabay)

Ma come funziona quindi il servizio del colosso dell’e-commerce e che cosa offre? In definitiva, si tratta della capacità di poter archiviare le proprie imagini senza sottostare a nessun limite. Si possono caricare pure i file video, ma con un limite di 5GB. Ovviamente il piano “standard” può essere ampliato, se lo si desidera.

Nello specifico ci sono 3 tipologie di ampliamento dello storage di archiviazione:

  1. 1,99 € per 100 GB
  2. 9,99 € per 1TB
  3. 19,99 € per 2TB

Per usufruire del servizio si può sia utilizzare la pagina web dedicata, sia l’app in download per le due versioni dei sistemi operativi Android ed iOS. Proprio quest’ultima tipologia è molto comoda ed utile in quanto permette di poter sincronizzare in automatico le foto ed effettuare il backup, come un vero e proprio cloud dedicato.

Photos permette di poter avere le proprie foto organizzate per luoghi, oggetti, date o soggetti ma anche di selezionare quelle preferite per averle sempre alla portata di un “tap”. Assegnando un nome ad un personaggio l’AI, intelligenza artificiale, permette di riconoscerlo su tutti gli scatti che lo comprendo. Oltre la funzione per creare album, si possono inoltre condividere con i membri del proprio nucleo familiare facilmente ed in ogni situazione.

POTREBBE ANCHE INTERESSARTI >>> Oppo Find X2 in offerta su Amazon, il prezzo