Amazon Luna, prime beta disponibili per iOS e macOS: i titoli presenti

amazon luna
Amazon Luna, beta disponibile su iOS e macOS (Amazon.com)

Amazon Luna è un nuovo servizio di streaming gaming. La prima beta per iOS e macOS è stata inviata ad alcuni utenti selezionati

Amazon si allarga ancora. Il colosso dell’e-commerce ha ormai messo la propria firma in qualsiasi campo: dallo streaming con Prime Video alla musica con Prime Music, fino ad arrivare a Twitch. Lo scorso settembre, è stato annunciato il nuovo servizio di cloud gaming Amazon Luna. Disponibile ufficialmente entro la fine del 2020, se la dovrà vedere con Microsoft xCloud e Google Stadia.

Già dal suo lancio, saranno oltre 100 i titoli inclusi all’interno del mini abbonamento. Tra questi, sono già stati annunciati Resident Evil 7, Control, Panzer Dragoon, A Plague Tale: Innocente e The Surge 2. Inoltre, in virtù della partnership raggiunta con Ubisoft, ci sarà un canale specifico con videogiochi come Assassin’s Creed Valhalla e Far Cry 6. In attesa del lancio sul mercato, alcuni fortunati hanno ricevuto in anteprima la beta per iOS e macOS.

POTREBBE INTERESSARTi ANCHE >>> Amazon.it, premi fino a 10mila euro per i 10 anni: come partecipare

Amazon Luna, beta per alcuni utenti selezionati: i dettagli

amazon luna
Inizialmente disponibile solo negli Usa, permette di accedere a centinaia di videogiochi pagando 5,99 euro al mese (Amazon.Com)

Entro la fine dell’anno, Amazon Luna diventerà finalmente realtà. Il servizio di cloud gaming si prepara ad essere un’importante novità per tutti i fan dei videogiochi in quanto, pagando un contenuto abbonamento mensile, sarà possibile accedere ad una vasta libreria di titoli. Inizialmente disponibile solo negli Usa, sarà disponibile pagando 5,99 dollari al mese, con il controller compatibile acquistabile a 49,99 dollari.

Intanto, alcuni selezionati hanno ricevuto nelle scorse ore la beta ufficiale del nuovo servizio per iOS e macOS. Dopo le restrizioni iniziali imposte da Apple sui servizi di gioco in streaming, infatti, pare che ci sia stato un allentamento. Questo perché Amazon aggirerà il divieto imposto, inviando i dati tramite un browser web e non da App Store.

FORSE TI INTERESSA ANCHE >>> OnePlus 8 5G arriva su Amazon, le caratteristiche del top di gamma