Amazon e le autorità cinesi hanno fermato un enorme giro di cinture Ferragamo contraffatte

Una collaborazione che ha portato ad un risultato eccezionale. Amazon e le autorità cinesi sono riuscite a fermare un pericoloso mercato di cinture Ferragamo contraffatte

A stretto contatto con Salvatore Ferragamo S.p.A. e con le autorità cinesi per la Supervisione e Gestione del Mercato a Yiwu City, l’intelligence di Amazon è riuscita ad individuare e fermare un enorme giro d’affari legato a cinture contraffatte Ferragamo. Nello specifico, i funzionari sono riusciti a fare irruzione nel deposito del contraffattore.

amazon ferragamo 20220426 cellulari.it
Fermato un enorme giro d’affari legato a cinture Ferragamo contraffatte. Il tutto grazie ad Amazon e alla collaborazione con le autorità cinesi (Adobe Stock)

Trovate e sequestrate centinaia di cinture, oltre a parti di fibbie false che sarebbero altrimenti finite in vendita su scala globale. Stando a quanto comunicato, Amazon e Ferragamo proseguiranno con la loro partnership con le forze dell’ordine, per arrivare ad intercettare altri mercati di questo tipo ed evitare che i prodotti in questione entrino a far parte della catena di approvvigionamento mondiale.

Amazon, fermato un giro di cinture Ferragamo contraffatte

amazon ferragamo 20220426 cellulari.it
Ecco tutti i dettagli dell’operazione e il comunicato uscito in seguito alla buona riuscita dell’operazione (Adobe Stock)

È stato il direttore del CCU di Amazon Kebharu Smith ad annunciare la buona riuscita delle operazioni. “Amazon è lieta di aver collaborato con Ferragamo e l’Autorità di Yiwu per la Supervisione e Gestione del Mercato per proteggere i clienti da questi beni di lusso contraffatti. Il risultato ottenuto servirà come segnale che i malintenzionati dovranno rispondere per le loro attività illecite e che Amazon collabora con i brand e le forze dell’ordine in tutto il mondo, al fine di impedire la vendita di prodotti non autentici nel settore della vendita al dettagliosi legge nel comunicato.

Il tutto ha avuto origine nel febbraio del 2021, quando Amazon e Ferragamo hanno deciso di intentare due cause presso il Tribunale degli Stati Uniti. L’accusa era che i malfattori avevano cospirato per sfruttare i marchi registrati, senza alcuna autorizzazione. Un grande successo per la sezione Unità per i Crimini da Contraffazione di Amazon, nata nel 2020 e che ha come scopo quello di aiutare le forze dell’ordine a fermare il mercato della contraffazione al dettaglio.