5.5 milioni di dollari per Wysa, l’app con AI “emotivamente intelligente”

L’app per la salute mentale Wysa ha ricevuto un finanziamento di 5.5 milioni di dollari: l’AI diventa emotivamente intelligente ed aiuta le persone in difficoltà, imparando dalle conversazioni con gli utenti e proponendo le tecniche terapeutiche più adeguate.

Wysa, l'app con AI emotivamente intelligente
Wysa, l’app per il benessere psicologico basata su un’AI “emotivamente intelligente” (Wysa)

Building mental resilience through technology“, costruire la resilienza mentale con la tecnologia: questo è lo slogan di Wysa, un’applicazione basata su intelligenza artificiale sviluppata da Touchkin eServices. Funziona come un chatbot che assiste gli utenti nei momenti di difficoltà psicologica, guidandoli attraverso 150 tecniche terapeutiche: risponde con parole di affermazione appropriate, dà consigli su come gestire lo stress e l’ansia, aiuta a sfogarsi.

L’app è stata una delle 17 fortunate startup che, lo scorso Marzo, hanno ricevuto il sostegno di Google grazie al Google Assistant Investment Program, il programma di investimento che fornisce risorse finanziarie e l’assistenza degli esperti Google alle iniziative che ampliano le funzionalità di Google Assistant. Ora, Wysa si è aggiudicata un finanziamento di 5.5 milioni di dollari, non solo dal programma di Google, ma anche Boston’s W Health Ventures, pi Ventures e Kae Capital.

Con il supporto di questi quattro grandi nomi e dei suoi 3 milioni di utenti, il team di Wysa guidato dal CEO Jo Aggarwal si muove verso l’obiettivo di sviluppare un servizio completo e costruire un team di professionisti della salute mentale, piuttosto che limitarsi a consigliare ai propri utenti di rivolgersi a psicologi, terapeuti, o servizi di sostegno psicologico “esterni”.

LEGGI ANCHE>>> Variante indiana, prime conferme: Pfizer/BioNTech e Moderna funzionano?

Come Wysa impara le emozioni: la tecnologia diventa intelligente, anche emotivamente

Lo scopo di Wysa non è diagnosticare disturbi psichici “virtualmente”: è concepita principalmente come un servizio che aiuta le persone a sfogarsi e a gestire problemi comuni come stress, difficoltà del sonno e problemi interpersonali. L’intelligenza artificiale dell’app analizza le conversazioni con gli utenti e le confronta con i principali questionari di screening per depressione, ansia ed altri disturbi; se l’analisi dei messaggi suggerisce un alto rischio di stress psicologico, Wysa invita a rivolgersi ad un terapeuta professionista.

L’app è stata sviluppata con il contributo di terapeuti e psicologi, ed impara ogni giorno attraverso le oltre 100 milioni di conversazioni avute fin’ora con gli utenti. Quando qualcuno comincia una conversazione, l’AI analizza le parole chiave nei messaggi e li categorizza, per poi assegnare il tipo di approccio terapeutico più adatto alle problematiche degli utenti. Terapia cognitivo-comportamentale (CBT), di accettazione e di impegno nell’azione (ACT) e tecniche di self-help sono alcune delle strategie nel repertorio di Wysa che, sulla base delle risposte che riceve, decide di seguire un piano di assistenza precedentemente sviluppato da un terapeuta e continua la conversazione con l’utente.

Wysa non può sostituire il vero intervento terapeutico guidato da un professionista, ma costituisce per molti un supporto accessibile ed immediato, da utilizzare nella vita di tutti i giorni.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE>>> Spectacles, i nuovi occhiali per la Realtà Aumentata: i limiti e il potenziale