ZTE esagerata: il nuovo smartphone Android farà impallidire i notebook

Il nuovo smartphone di ZTE vuole infrangere ogni record grazie alla presenza di una caratteristica a dir poco esagerata. 

smartphone ZTE
Ufficializzata un’altra caratteristica chiave del nuovo ZTE Axon 30 (Screenshot Weibo)

Dopo aver fatto da apripista alla tecnologia delle fotocamere sotto al display – caratteristica quest’ultima destinata a trovar sbocco anche sui nuovi pieghevoli di Samsung – ZTE potrebbe fregiarsi di un altro importante record nell’industria mobile: incrementare la memoria RAM degli smartphone a tal punto da sfondare l’attuale tetto dei 16 gigabyte, presente su svariati modelli animati dal sistema operativo Android.

Non si tratta stavolta di una indiscrezione, ma di una conferma contornata da tutti i crismi dell’ufficialità, giacché proveniente direttamente da Lu Qianhao, direttore del dipartimento marketing di ZTE. Tramite un post pubblicato su Weibo (social network molto in voga in Cina, ndr), il dirigente cinese ha voluto infatti anticipare alcune caratteristiche chiave del prossimo smartphone dell’azienda, vale a dire l’Axon 30. E nel novero di queste figura appunto un richiamo al quantitativo di memoria RAM, ammontante addirittura a 20 gigabyte. Si tratta di una cifra enorme, destinata a far impallidire anche i notebook di fascia altissima.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Se esiste Google Immagini è grazie a Jennifer Lopez: l’incredibile storia di un successo planetario

ZTE apripista degli smartphone con 20GB RAM

ZTE smartphone 20GB RAM
Pronto lo sbarco sul mercato degli smartphone con 20GB RAM (AdobeStock)

Le implicazioni determinate dalla presenza di una cifra così cospicua toccano ovviamente più il campo del marketing che della mera utilità. Lo dimostra d’altronde lo stesso mercato mobile: gli attuali smartphone dotati di 6 od 8 gigabyte di memoria RAM (per lo più appartenenti al settore dei medio-gamma) hanno una potenza bastevole per il compimento delle operazioni quotidiane. Difficile, se non addirittura impossibile, sfruttare un così alto quantitativo di memoria ad accesso virtuale, specie se si tiene conto del tipico uso di uno smartphone, orientato più che altro sulla navigazione Internet, social network e su applicazioni tutto sommato non comparabili (in quanto a potenza e complessità) ai programmi sviluppati per PC.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> iPhone 13, grandi novità in arrivo sulla ricarica wireless

Ad ogni buon modo, l’inserimento di 20GB di RAM dovrebbe esser ad esclusivo beneficio di alcune selezionate versioni del prossimo ZTE Axon 30, in particolar modo quelle contrassegnate dall’etichetta “gaming edition” e perciò dedicate ai videogiocatori. Siamo certi che la mossa di ZTE non resterà comunque isolata: sfondato per la prima volta il tetto dei 16 gigabyte, saranno molteplici i produttori intenzionati ad allinearsi al nuovo standard, soprattutto quelli di derivazione cinese. Questione di tempo, insomma, e chissà che la prima flotta di smartphone dotati di 20 gigabyte di memoria RAM non possa approdar già entro l’anno.