Xiaomi Z Fold, il futuro pieghevole è a forma di Z

xiaomi z fold (GizChina)
xiaomi z fold (GizChina)

Xiaomi Z Fold. Questa è la visione futura, ma molto vicina, degli smartphone pieghevoli made in China.

Il produttore cinese vuole introdurre quanto prima il suo primo cellulare pieghevole, dopo i primi modelli usciti dallo scorso anno dei concorrenti. Al contrario di quanto visto fino ad oggi, però a farre la differenza è la scelta della piegatura, che sarà a forma d Z. Una scelta controcorrente per Xiaomi, conosciuta nel mondo per il rapporto qualità-prezzo imbattibile con cui sta conquistando nuove fette di mercato in tutto il mondo, Italia compresa.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>>Facebook acquista Telegram, l’ennesima bufala che circola in Rete

xiaomi z fold (LetsGoDigital)
xiaomi z fold (LetsGoDigital)

Xiaomi Z Fold, uno smartphone più vicino di quanto si pensi

Grazie a questo tipo di apertura c’è la possibilità di avere a disposizione uno schermo davvero grande, ma rimane il dubbio dello spessore dovuto alla doppia piegatura. Dalle immagini raccolte da Letsgodigital si può notare il brevetto Xiaomi, con due cerniere equidistanti e ovviamente dotato di cornici sottili.

Il documento mostra un brevetto dissimile ai pieghevoli attualmente in vendita, come il Mate X di Huawei, il Galaxy Z Fold e lo Z Flip. Stiamo parlando di un device in cui l’elettronica è posizionata in tutte e tre le parte in cui è composto. Il progetto, così disegnato, consente di utilizzare, ad esempio, una batteria molto più capiente. Si può inoltre notare una fotocamera frontale posizionata in un foro e i tasti volume sul profilo laterale, ma rimane il dubbio dello spessore, che potrebbe superare i 20 mm, quando il Galaxy Z Fold 2  misura 17 mm.

Il brevetto non è però una novità assoluta, in quanto un prodotto simile è stato visto in mano del Ceo di Xiaomi alcuni mesi fa.


POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> iPhone 12, tra i nomi della nuova gamma spunta anche “Mini”