Xiaomi Mi 11 Ultra adotterà un innovativo sistema di raffreddamento

Xiaomi Mi 11 Ultra adotterà un innovativo sistema di raffreddamento, accorgimento necessario per migliorare le temperature e garantire ottime prestazioni anche in gaming.

Xiaomi Mi 11 Ultra design raffreddamento a liquido
Xiaomi Mi 11 Ultra adotterà un nuovo design di raffreddamento a liquido (Screenshot YouTube)

Ancora qualche ora di attesa prima di toccare con mano le rinnovate strategie di Xiaomi dedicate al segmento mobile. L’evento stampa calendarizzato per domani (lunedì 29 marzo, ndr) si caratterizzerà per essere un concentrato di presentazioni e di concerto al chiacchieratissimo Mi 11 Lite – smartphone di fascia media pronto ad elevare la qualità fotografica dei prodotti più economici – sono in serbo almeno altri due dispositivi appartenenti ai settori più completi e costosi del mercato.

Abbiamo in quest’ottica già parlato di Mi MIX 4 e della sua fotocamera con lente liquida, ma l’attenzione delle ultime ore sembra invece essersi spostata attorno a Mi 11 Ultra, complice l’anticipazione di un dettaglio di non poco rilievo: si tratta del sistema di raffreddamento. Inequivocabile, in questo senso, un post pubblicato su Weibo (social network molto in voga in Cina) da parte del co-fondatore dell’azienda, il quale ha condiviso alcune informazioni sul nuovo design di raffreddamento adottato sul modello più rifinito di Mi 11, peraltro primo smartphone a far sfoggio del processore Snapdragon 888 di Qualcomm.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> La Serie A è di DAZN: chi è Len Blavatnik, il proprietario della piattaforma

Il funzionamento a mo’ di camera a vapore

Xiaomi Mi 11 Ultra display secondario
Dovrebbe esserci anche un display secondario sul posteriore (Screenshot YouTube)

Il nome scelto da Xiaomi per inaugurare una siffatta tecnologia non appare causale, dal momento che la scritta “full phase cooling tech” richiama perfettamente i tre strati della materia (solido, liquido e gassoso). Alla base del nuovo sistema vi è infatti un funzionamento in pieno “stile” camera a vapore: dopo esser stato riscaldato, il liquido si trasforma in gas caldo e, nella camera successiva, viene raffreddato nuovamente in liquido, per poi riavviare il ciclo. Mancano invece ragguagli in ordine ai riferimenti sullo stato solido, ma per questo bisognerà attender qualche ora.

Xiaomi Mi 11 Ultra dovrebbe inoltre mettere in mostra un display secondario sulla parte posteriore, accorgimento necessario per poter scattare selfie utilizzando il generoso sensore principale dello smartphone: in questo senso, il piccolo pannello incastonato sul gruppo fotografico fungerà a mo’ di mirino, aiutando l’utente nel posizionamento e consentendo addirittura una consultazione delle notifiche.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Xiaomi Mi Band 6, altre due caratteristiche confermate: ci sarà anche Alexa

Inevitabile attendersi un listino sostanzioso, conseguenza necessitata dall’ampio ventaglio di tecnologie inaugurate da Xiaomi.