Xiaomi Mi 10T Pro 5G è perfetto: 144 Hz, Snapdragon 865 e 108 mpx

Xiaomi Mi 10T Pro
Xiaomi Mi 10T Pro (via web)

Xiaomi Mi 10T Pro 5G è il nuovo dispositivo targato Xiaomi che molto presto potrebbe arrivare sul mercato e ancora una volta far saltare il banco dei medio-alti di gamma.

 

Non c’è riposo per il reparto tecnico di Xiaomi, che continua a mantenere un ritmo di produzione di dispositivi incredibilmente alto. Da pochissimo è stato ufficializzato il Mi 10 Ultra, ma Xiaomi ha già pronto il prossimo passo per continuare ad aumentare il proprio bacino di utenza. Si chiama Xiaomi Mi 10T Pro 5G e potrebbe fare concorrenza ad un buon numero di terminali di fascia alta, come al solito nelle politiche della casa cinese che vuole sempre presentarsi come ottima proposta qualità-prezzo. Andando a rosicare, anno dopo anno, il mercato degli smartphone, ai danni dei dispositivi più costosi prodotti da Samsung, One Plus e anche Apple.

LEGGI ANCHE —> Whatsapp, aggiornamento in arrivo: 3 nuove importanti funzioni

Xiaomi Mi 10T Pro 5G è quasi perfetto: 144 Hz, Snapdragon 865 e 108 mpx

Secondo le ultime indiscrezioni, lo Xiaomi Mi 10T Pro 5G avrebbe al suo interno una CPU davvero molto prestante. Parliamo dello Snapdragon 865, che avrà ben 8 GB di RAM per far girare di tutto sul dispositivo. Le prestazioni elevate saranno perfettamente visibili anche grazie allo schermo di alta qualità, un FHD+ con una frequenza di aggiornamento di ben 144 Hz. Una vera e propria bellezza per gli occhi, che potranno assistere quindi a movimenti estremamente fluidi. Il sensore principale della telecamere sarà invece da 108 megapixel, assicurando fotografie di ottima qualità per tutta l’utenza.

Dovrebbero essere due i modelli: Mi 10T Pro 5G e Mi 10T 5G. La versione non “pro” differisce soltanto per la telecamera, che invece di 108 megapixel dovrebbe avere un sensore di 64 mexapixel. Non sono ancora chiari i prezzi con i quali verranno messi sul mercato i due dispositivi, ma conoscendo le politiche della casa cinese è probabile che saranno cellulari dall’ottimo rapporto qualità-prezzo. Di sicuro entrambi sono ottimi dispositivi, con la versione Pro che sembra, sulla carta, assente da qualsiasi imperfezione, avendo anche un display da 144 hz. Ovviamente difficile fare valutazioni senza prima valutare l’ottimizzazione del sistema del dispositivo, che sugli Xiaomi è come il vino: migliora col tempo.

LEGGI ANCHE —> La postazione di lavoro agile e il ruolo dello smartphone