WhatsApp, messaggi vocali interminabili? Arriva la soluzione

WhatsApp si prepara ad accogliere una nuova funzione: la riproduzione accelerata dei messaggi vocali, adeguandosi così al rivale Telegram.

WhatsApp velocità riproduzione file audio
WhatsApp si adegua a Telegram inserendo la velocizzazione dei messaggi vocali (AdobeStock)

WhatsApp prende in prestito una delle funzioni più apprezzate di Telegram, nel tentativo di assecondare i propri consumatori. Come riportato in anteprima dal solito WABetaInfo, l’app di messaggistica sarà presto dotata di una apposita opzione dedicata alle conversazioni audio. In buona sostanza, l’utente avrà la possibilità di apportare cambiamenti in ordine alla velocità di riproduzione dei messaggi vocali, accelerandone così l’ascolto.

Si tratta di una aggiunta indubbiamente gradita, dal momento che azzererà i tempi di attesa, specie in presenza di messaggi troppo lunghi e prolissi. La fonte non ha dato specifici ragguagli sul meccanismo di funzionamento della nuova opzione, ma è probabile che quest’ultima non possa differir troppo da quella già presente su Telegram: l’utente dovrebbe pertanto essere abilitato a riprodurre file audio al doppio della velocità standard.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Whatsapp introduce i backup delle chat protetti con password

Resta ancora il mistero sulla data del debutto

WhatsApp velocizzare messaggi vocali
WhatsApp (PixaBay)

Come precisato da WABetaInfo, la funzione in questione è al momento al vaglio degli sviluppatori di WhatsApp e non ci sono informazioni in ordine all’arco temporale scelto dall’azienda per il debutto commerciale. E’ possibile che tale aggiunta possa caratterizzare dapprincipio la versione beta dell’app disponibile su smartphone Android e iOS, per poi fare il suo ingresso – stavolta in chiave stabile – in un secondo momento. In tutt’e due i casi, sarà necessario aggiornare l’applicazione installata sul dispositivo mobile.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Redmi Note 10 più vicino: Xiaomi annuncia prezzo e data d’uscita

Restiamo dunque in attesa di ulteriori notizie ufficiali, ma nel frattempo non sono tardati ad arrivare i primi commenti da parte degli utenti: emblematici sono in tal senso taluni messaggi in risposta al tweet di WABetaInfo, i quali rimarcano senza troppe velature la stretta affinità tra la nuova funzione di WhatsApp e quella già presente da ormai diverso tempo sulla rivale Telegram.