Whatsapp, riascoltare un vocale prima di inviarlo: ecco come si fa

Forse non tutti sanno che è possibile riascoltare un vocale su Whatsapp prima di inviarlo, senza doversi sbrigare a cancellarlo dopo essersi resi conto di aver detto inesattezze, baggianate, frasi incomprensibili.

WhatsApp (Adobe Stock)
WhatsApp (Adobe Stock)

Una banalità che forse non tutti sanno, il classico uovo di Colombo. Basta entrare nella chat di whatsapp e scegliere il contatto a cui si vuole mandare un vocale, toccare sul tasto Registra (quella con l’icona del microfono), senza esagerare con la durata del tap.

Whatsapp, doppia novità in arrivo: cambiano proprio i vocali. E c’è Fresh Calls

Onda vocale (Adobe Stock)
Onda vocale (Adobe Stock)

Portare il tasto verso l’alto, ora si può fare, per poter registrare le note audio senza dover tener premuto, ma in modo tale da bloccare la registrazione con il lucchetto, quella funzione in pratica che ti permette di registrare un vocale senza dover tenuto premuto il tasto Registra. Quindi uscire semplicemente uscire dalla chat con l’apposita freccetta e tornare alla schermata principale di Whatsapp.

LEGGI ANCHE >>> Amazon rispolvera i grandi classici. Nuovo abbonamento all’insegna del vintage

Una volta rientrati nella chat dove si stava inviando il vocale, non solo ci sarà il messaggio ancora lì in stand-by, ma ci sarà anche l’opzione di riascoltarlo prima di inviarlo o cestinarlo, se ci sono state inesattezze, baggianate o frasi incomprensibili.

LEGGI ANCHE >>> Quanti smartphone ci sono al mondo? Il dato che supera le aspettative

Una volta che lo avrete ascoltato potrete decidere se inviarlo, cliccando sul pulsante dell’aeroplanino di carta, oppure, se cancellarlo e farne uno ex novo, ripetendo chiaramente lo stesso percorso. Se un utente vuole fare diverse prove, il consiglio è quello di mettere il telefono in modalità aerea e ripetere i passaggi appena illustrati: in questo modo il contatto in questione non vedrà che si sta registrando un messaggio audio.

Un metodo semplice e di facile comprendonio che potrà essere utilizzato fino al prossimo aggiornamento di Whatsapp. Già, l’app di messaggistica istantanea statunitense, sta sviluppando due importanti novità.

La prima riguarda proprio i vocali anti gaffe. Una volta iniziato a registrare il messaggio vocale, comparirà al posto del tasto di invio, quello di stop: se premuto si limiterà a bloccare la registrazione. Verrà visualizzata, al posto della barra di avanzamento, una “onda” che rappresenterà il nostro tono di voce durante il messaggio. Una volta il tap sullo stop, ci sarà l’opportunità di ascoltare il messaggio prima di procedere all’invio. Secondo l’autorevole WABetaInfo, l’ascolto preventivo dei messaggi vocali sarà disponibile a breve per le versione Beta degli utenti Android e iOS (iPhone).

La seconda grande novità a cui Whatsapp sta lavorando è Flash Calls., una nuova funzione che permetterà, autorizzando WhatsApp ad accedere al registro delle chiamate, all’app di verificare l’avvenuta ricezione della chiamata. Conferma per la quale basterà ricevere un semplice squillo. La verifica avverrà proprio con Flash Calls: dopo aver selezionato questa funzione, si riceverà uno squillo; WhatsApp accederà autonomamente al registro delle chiamate e otterrà da sé la conferma di ricezione della telefonata. A quel punto la verifica dell’account risulterà completata.