WhatsApp è un fiume in piena: esultano gli utenti, sì al forte ampliamento di centinaia e centinaia di persone in più nei gruppi

Nel segno di Community e Reaction. La strategia di Mark Zuckerberg e, più in generale di Meta, sta portando in dote un susseguirsi di novità molto interessanti per la messaggistica istantanea californiana numero uno al mondo.

Emoji 20220507 cell
Arrivano le prime reactions ai messaggi di WhatsApp – Adobe Stock

WhatsApp sta sviluppando la possibilità di portare fino a un massimo di trentadue partecipanti all’interno della stessa chiamata per ampliare proprio l’esperienza nelle chiamate con la messaggistica istantanea che, nonostante i problemi dello scorso anno e l’avanzata di Telegram e (anche) Discord resta comunque l’applicazione di riferimento un po’ per tutti, a livello globale.

Così, dopo aver annunciato il rilascio della possibilità di rispondere ai messaggi a tutti sulle ultime versioni di WhatsApp per Android, iOS e Desktop, WhatsApp sta ora implementando un’altra utile funzionalità: la possibilità di aggiungere fino a 512 persone ai gruppi.

WhatsApp e la teoria dei piccoli passi: a breve ulteriori attivazioni

WhatsApp 20220507 cell
WhatsApp – Adobe Stock

Un progetto in stato avanzato, anche con la teoria dei piccoli passi, WhatsApp sta lentamente, che fa rima con costantemente, implementando questa funzione per tutti gli utenti. A breve, come sostiene il sempre informato wabetainfo.com sono previste ulteriori attivazioni nelle prossime settimane. “Poiché questa funzionalità è stata implementata per alcune persone, non è ancora disponibile per tutti – scrive testualmente wabetainfo.com – sono previste ulteriori attivazioni nelle prossime settimane“.

In un nuovo post sul blog sul proprio portale, l’applicazione di messaggistica istantanea centralizzata statunitense, creata nel 2009 da WhatsApp Inc., ma dal 2014 facente parte del gruppo Meta, ha annunciato finalmente i propri piani futuri sulle nuove funzionalità per WhatsApp disponibili nelle prossime settimane.

La prima funzionalità riguarda il rilascio di reazioni ai messaggi a tutti, già anticipato proprio da Mark Zuckerberg via social, anche se, sempre secondo la teoria dei piccoli passi, ci vorranno un po’ di giorni prima che tutti possano avere questa funzionalità sui propri smartphone.

WhatsApp, inoltre, ha già fatto sapere che sta ora implementando la condivisione di file multimediali fino a 2 GB di dimensioni, protetti da crittografia end-to-end: anche qui siamo nella fase dei test, provati in Argentina qualche tempo fa. Tutto secondo copione, l’azienda californiana si è detta fiduciosa su un prossimo rilascio a livello globale. Non solo.

C’è dell’altro, proprio l’ampliamento fino a 512 utenti nei gruppi. Numeri a parte, l’allargamento era stata una specifica richiesta degli utenti, un appello che WhatsApp ha voluto ascoltare, proprio nell’ottica della Community, chiodo fisso di Mark Zuckerberg. Per il momento questa funzionalità è stata testata sui dispositivi iOS, ma ovviamente non sarà limitato solo ai Melafonini, verrà distribuito anche agli utenti beta di Android. Il tutto dovrebbe essere abilitato nelle prossime settimane.