Vivo X80 vuole diventare il miglior smartphone per fotocamera: i segreti dei nuovi sensori

La nuova serie Vivo X80 avrà una fotocamera rinnovata ed è pronta a sfidare i migliori smartphone sul mercato

La fotocamera sta diventando sempre più lo spartiacque che separa gli smartphone top di gamma (o meglio ancora quelli appartenenti alla nuova categoria dei dispositivi “premium”) e i dispositivi più economici. Diverse aziende stanno investendo sul comparto fotografico e una di queste ha già maturato negli anni tanta esperienza che è stata poi sfruttata in occasione della sua incursione anche nel mercato italiano.

Vivo X80 fotocamera
La nuova fotocamera di Vivo X80 e modelli affini (Immagine by Weibo Vivo)

Stiamo ovviamente parlando di Vivo, il cui prossimo smartphone Android top di gamma avrà – quantomeno sulla carta – tutte le carte in regola per rivaleggiare alla pari con gli altri importanti competitor. E non si tratta questa volta di mere indiscrezioni, ma di conferme ufficiali che la stessa società cinese ha voluto mettere in chiaro attraverso i suoi canali Weibo, il social network più utilizzato in Cina.

In particolare, spicca soprattutto la presenza del nuovo sensore Sony IMX866 da 1/1,5 pollici che prenderà il posto dell’attuale IMX766, utilizzando tra gli altri su diverse compagini che fanno capo all’holding BBK Eletronics, tra cui anche Oppo, OnePlus e Realme. Sarà proprio questo sensore – con obiettivo a sette elementi e impreziosito da rivestimento antiriflesso Zeiss – a caratterizzare Vivo X80 e l’annessa versione Pro, mentre il più completo Pro Plus sarà invece suggellato dalla fotocamera ISOCELL GNV di Samsung, personalizzata ad-hoc dal colosso di Seoul per Vivo.

Vivo X80 avrà processori Qualcomm e MediaTek

Vivo X80 fotocamera
Vivo X80 inaugurerà il nuovo sensore di fascia alta Sony IMX866 (Immagine by Weibo Vivo)

Oltre al componente per così dire principale, Vivo X80 e i restanti modelli potranno beneficiare di alcuni accorgimenti che permetteranno di massimizzare la qualità degli scatti. In tal senso, l’azienda cinese ha voluto rimarcare l’importanza del nuovo ISP proprietario (nome in codice V1+), ma anche confermare la presenza di un filtro RGBW al posto del Quad Bayer e il ritorno della stabilizzazione gimbal, uno dei marchi di fabbrica di Vivo.

Per quanto riguarda le principali specifiche tecniche, la nuova gamma Vivo X80 sarà animata – per stessa ammissione dell’azienda – dai processori MediaTek Dimensity 9000 e Qualcomm Snapdragon 8 Gen 1: è probabile che il primo costituirà prerogativa esclusiva del modello standard, mentre i modelli Vivo X80 Pro e Pro Plus dovrebbero invece ripiegare sul chipset di Qualcomm. In questo senso, l’unico elemento che differenzierà entrambi sarà proprio la fotocamera, con il secondo che potrà fregiarsi di un sensore Samsung.