Vivo… è più vivo che mai: un brevetto rivela qualcosa di mai visto prima

Produce software, distribuiti attraverso il suo V-Appstore con iManager incluso nel sistema operativo basato su Android, Funtouch OS in Global, Origin OS in Cina continentale e India. Service online e accessori, sviluppando nuovi modelli smartphone con funzioni innovative. Vivo… è più vivo che mai.

Vivo Mobile Communication, produttore cinese di software e non solo (Adobe Stock)
Vivo Mobile Communication, produttore cinese di software e non solo (Adobe Stock)

Di recente, ad esempio, il Vivo S10 è stato rilasciato con un pannello posteriore fotocromatico, che può cambiare colore in soli tre secondi alla luce diretta del sole. Il produttore cinese è all’avanguardia anche per alcune funzionalità nell’area della fotocamera, come il sistema di stabilizzazione dell’immagine cardanico nel Vivo X60 Pro. Ed è proprio qui l’ultima frontiera, la possibilità di sviluppare una fotocamera pop-up con funzionalità di super teleobiettivo zoom, visto che gli smartphone attuali hanno solo una gamma di zoom, limitata.

Vivo at work: la nuova invenzione dovrebbe consentire lo “zoom multiplo alto”

Vivo, le fotocamere sono un marchio di fabbrica (Adobe Stock)
Vivo, le fotocamere sono un marchio di fabbrica (Adobe Stock)

All’inizio di quest’anno, Vivo Mobile Communication ha richiesto un brevetto con World Intellectual Property Organization (WIPO) per un “metodo di controllo del modulo della fotocamera, del dispositivo elettronico e del modulo della fotocamera”. La documentazione di 23 pagine è stata rilasciata lo scorso 29 luglio 2021. E descrive uno smartphone Vivo con una fotocamera pop-up con super teleobiettivo zoom.

LEGGI ANCHE >>> Gli incontri online vanno offline? Bumble apre il primo ristorante per promuovere gli appuntamenti dal vivo

In base alla documentazione in questione, gli smartphone attuali supportano solo lo “zoom multiplo basso”, la nuova invenzione di Vivo dovrebbe consentire lo “zoom multiplo alto”. In altre parole, con il sistema di telecamere brevettato, l’azienda di Dongguan (nel Guangdong) vuole ampliare la gamma di zoom, migliorandola ulteriormente. Vivo ha già alcuni smartphone con una fotocamera con zoom, come Vivo X30 Pro, dotato di due teleobiettivi, zoom 5x e 2x.

LEGGI ANCHE >>> Video su Youtube senza pubblicità, al via i test in Europa: tutti i dettagli

Per avere un’idea migliore della tecnologia brevettata della fotocamera superzoom di Vivo, il graphic designer Technizo Concept ha creato una serie di render basati sul brevetto depositato. È un sistema di fotocamere pop-up, tuttavia, non diretto in avanti, con le fotocamere selfie pop-up, ma verso la parte posteriore. Di conseguenza, nessuna telecamera è visibile se non è attivata. Ciò conferisce al dispositivo un aspetto futuristico ed elegante. La parte anteriore è dotata di una fotocamera posizionata sotto lo schermo e la fotocamera posteriore viene elaborata nel sistema pop-up.

Il sistema di telecamere pop-up può essere esteso in quattro passaggi. Viene utilizzato un modulo estensibile, una lente extra alla volta. L’obiettivo inferiore sarà sempre disponibile, non appena la fotocamera viene attivata. Inoltre, l’utente può estendere le lenti aggiuntive a suo piacimento.

La distanza tra l’obiettivo e la fotocamera viene ridotta per unità, il che cambia anche l’asse ottico. Ciò è reso possibile dalla costruzione “pop-up a cascata”. Inoltre, gli obiettivi possono sovrapporsi parzialmente, consentendo una gamma di zoom più ampia. Sfortunatamente, la documentazione non affronta la quantità di zoom ottico, migliorato comunque rispetto agli attuali smartphone con una fotocamera con zoom periscopico.

Non è ancora chiaro dove potrà essere integrato il flash. Nel concept design di Technizo Concept, è stato scelto un elegante anello flash che viene posizionato attorno all’obiettivo inferiore della fotocamera, in modo che il design simmetrico rimanga intatto, in tutta la sua eleganza. Insomma, un brevetto pronto a sviluppare qualcosa di mai visto prima. Tuttavia, rimane la domanda se un tale sistema di telecamere sia redditizio da utilizzare in uno smartphone. Per non parlare della natura fragile di questo sistema.

Vivo, comunque, ne è convinto e ha già rilasciato diversi smartphone con una fotocamera pop-up: vedi al Vivo Nex, leggasi Vivo V15 Pro e al V17 Pro. I produttori sono stati recentemente impegnati nello sviluppo di una fotocamera selfie che può essere posizionata sotto lo schermo. I primi risultati sono già visibili sotto forma di ZTE Axon 20 e ZTE Axon 30 di recente introduzione. Il Samsung Galaxy Z Fold 3, atteso per l’11 agosto, avrà anche lui una fotocamera selfie sotto il display. Altri produttori dovrebbero seguire nella seconda metà del 2021.