Un’app di navigazione russa ha deciso di rimuovere i confini con l’Ucraina

Le conseguenze del conflitto tra Russia e Ucraina sono molteplici e sempre più evidenti. Un’app di navigazione ha deciso di rimuovere i confini tra i due paesi

Una mossa controversa e che ovviamente sta facendo parecchio discutere. L’app di navigazione russa Yandex ha deciso di rimuovere i confini nazionali che dividono il paese dall’Ucraina. Una scelta avvenuta in sordina e senza annunci ufficiali, ma che non è passata inosservata ai milioni di utenti.

yandex 20220610 cellulari.it
Una nota app di navigazione russa ha deciso di rimuovere ufficialmente i confini con l’Ucraina dalle mappe (Adobe Stock)

È in realtà ancora possibile vedere i nomi dei vari paesi rappresentati, ma le linee con i confini esatti sono state cancellate. Una mossa di questo tipo è quasi sicuramente un tentativo di eludere la pressione politica del Cremlino legata alla guerra in Ucraina, con il regime di Putin che vuole ridisegnare i confini fisici.

Yandex rimuove i confini tra Russia e Ucraina: tutti i dettagli

yandex 20220610 cellulari.it
Ecco tutti i dettagli sulla strana decisione presa dal colosso russo (Adobe Stock)

A tal proposito, è stato fermato un portavoce di Yandex. Quest’ultimo non ha dichiarato in maniera esplicita il movente che ha portato alla decisione. “Yandex Maps è un servizio universale che aiuta le persone a trovare organizzazioni e luoghi nelle vicinanze, scegliere i trasporti pubblici e pianificare percorsi comodi. Questi sono i principali casi d’uso per i nostri utenti” le sue parole, alle quali ha poi aggiunto: “Nel prossimo futuro, la mappa diventerà più fisico-geografica su scale in cui non viene utilizzata per il suo scopo principale, ovvero scale panoramiche della mappa. L’enfasi passerà dai confini nazionali agli oggetti naturali”.

Lo stesso portavoce ha poi concluso: “Il nostro obiettivo è mostrare il mondo circostante. Pertanto alcuni oggetti, come montagne, fiumi, linee dei circoli polari e altri dati specifici di questo tipo di mappa, appariranno su di essa”. Ora rimane da vedere se le tattiche dell’azienda per ridurre i rischi dall’interno e dall’esterno della Russia porteranno i frutti sperati. Lo scorso febbraio, il prezzo delle azioni di Yandex è crollato di oltre il 70% proprio a causa di alcune diatribe a livello legale.