Un passeggero su tre non spegne il proprio smartphone in aereo

Solo il 59% degli intervistati ha dichiarato di prestare effettiva attenzione allo stato del proprio dispositivo portatile, mentre il 21% si limita ad attivare la modalità ‘in volo?.

Secondo una curiosa indagine condotta lo scorso dicembre ma pubblicata in questi giorni, il 30% dei passeggeri di un aereo non spegne il proprio smartphone o tablet nonostante le esplicite raccomandazioni dell’equipaggio.
Solo il 59% degli intervistati ha dichiarato di prestare effettiva attenzione allo stato del proprio dispositivo, mentre il 21% si limita ad attivare la modalità “in volo”.
La tendenza a lasciare accesi i terminali portatili durante il viaggio non si scopre certo oggi. Del resto, anche i piloti utilizzano gli iPad ad alta quota per annotare i dati sulla tratta. Le regole della FAA (Federal Aviation Administration) potrebbero quindi cambiare molto presto. Addirittura già il prossimo luglio. Come espressamente richiesto dal 40% del campione.
Dominano la classifica degli oggetti tecnologici più utilizzati in aereo gli smartphone (28%), seguono i notebook (25%), i tablet a pari merito con i lettori Mp3 (23%) e gli eReader (13%).