Un nuovo Huawei Mate 40 Pro scalda i motori: pronto con HarmonyOS 2.0

Huawei si appresta ad annunciare un’altra versione di Mate 40 Pro, stavolta impreziosita dalla presenza del processore Kirin 9000 e, soprattutto, di HarmonyOS 2.0.

Huawei Mate 40 Pro
In arrivo un altro Mate 40 Pro, stavolta impreziosito da HarmonyOS 2.0

Piccoli passi costanti per ritornare a far la voce grossa nel settore mobile. Huawei sta muovendo le sue prime pedine e i silenzi attorno alla prossima serie P40 celano in realtà un lavoro strategico minuziosamente approntato sotto il fronte hardware e software. L’obiettivo del gigante di Shenzhen sembra esser evidente: rimpinguare il proprio portafoglio di smartphone di nuova generazione, ma soprattutto mettere a posto e correggere le ultime sbavature di HarmonyOS, stella polare del rinnovato corso cinese.

Non sorprende, in questo senso, il lancio di alcune varianti di dispositivi già in commercio, nell’ottica di un contenimento dei costi ma anche di una costruzione di una flotta di prodotti senz’altro valida ed efficace. Huawei ha silenziosamente ufficializzato, durante la scorsa settimana, le versioni 4G di due terminali molto interessanti – Mate 40 Pro e Mate X2 – e adesso sembra esser pronta a immettere sul mercato un terzo modello, stavolta ancor più interessante per via di due caratteristiche.

POTREBBE INTERESSARTI>>>Cashback e il bonus extra da 500 euro: ecco come ottenerlo

Si avvicina l’uscita di HarmonyOS 2.0

Huawei Mate 40 Pro HarmonyOS 2.0
Mate 40 Pro sarà il primo smartphone Huawei con a bordo HarmonyOS 2.0 (AdobeStock)

Come anticipato da Digital Chat Station su Weibo (social network molto in voga in Cina), il produttore asiatico si appresta ad avviare la commercializzazione di un inedito Mate 40 Pro corroborato dal processore Kirin 9000. Complice le restrizioni, lo smartphone non sarà in grado di supportare il 5G, ma di contro potrà fregiarsi della presenza nativa di HarmonyOS in versione 2.0.

POTREBBE INTERESSARTI>>>Razzie Awards 2021, tutti i vincitori dell’odiato premio – VIDEO

Si tratta di una notizia abbastanza interessante, specie in relazione ai risvolti a breve termine. E’ probabile, infatti, che Huawei possa utilizzare il rinnovato Mate 40 Pro per divulgare – stavolta finalmente in versione stabile ed ufficiale – il suo nuovo sistema operativo, proiettando così lo sguardo verso la serie P40, anch’essa mossa dalla piattaforma software proprietaria. Una sorta di chiusura del cerchio, in attesa di comprendere quali saranno le peculiarità distintive di HarmonyOS 2.0 e, soprattutto, le tempistiche di rilascio appannaggio degli attuali smartphone Huawei in commercio, stante una annunciata compatibilità con il 90% dei prodotti già venduti in questi ultimi anni.