Twitter contro la disinformazione: arriva una nuova funzione anti fake news

Continua la lotta alla disinformazione da parte di Twitter, che ha annunciato l’imminente rilascio di una nuova funzione anti fake news

twitter fake news
Twitter conta di frenare la disinformazione sulla piattaforma con questo nuovo strumento (Adobe Stock)

Soprattutto nel corso dell’ultimo anno e mezzo, la disinformazione sul web ha registrato un boom con ben pochi precedenti. L’emergenza Covid ha spinto anche gli utenti meno interessati a cercare notizie in rete, spesso fidandosi di tutto ciò che viene loro proposto. Lo sanno bene gli sviluppatori di Twitter, che hanno tra le mani uno tra i mezzi di informazione più potenti che ci siano.

Già in passato sono state rilasciate feature e strumenti volti a combattere la circolazione delle fake news, ma non è ancora finita. È infatti in arrivo una funzionalità del tuto inedita che permetterà agli utenti stessi di contrassegnare tweet contenenti possibili informazioni false e non verificate. Annunciata lo scorso martedì, a partire da oggi mercoledì 18 agosto è finalmente disponibile in fase di test.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Addio al telefono fisso entro il 2025: il piano di un Paese europeo

Twitter, come funziona la nuova feature anti fake news

Twitter (Souvik Baneerjee on Unsplash)
Ecco come funziona la nuova feature anti fake news (Souvik Baneerjee on Unsplash)

Già a partire da oggi mercoledì 18 agosto, è disponibile per tutti gli utenti di Twitter una nuova funzionalità – per il momento in fase di test – che permette di contrassegnare contenuti e notizie potenzialmente false. Un po’ come già succede per ciò che riguarda la segnalazione di molestie e contenuti dannosi, la procedura prevede l’apertura di un menu a tendina in alto a destra di ogni messaggio. All’utente verrà richiesto di indicare se il commento fuorviante è politico, legato alla salute o rientra in un’altra categoria.

FORSE TI INTERESSA ANCHE >>> Apple Watch Series 7 sarà più moderno grazie al nuovo elegante design

Almeno per il momento, questo update sarà ad appannaggio esclusivamente dei consumatori residenti negli Stati Uniti, in Australia e in Corea del Sud. Come affermato dall’azienda, i dati ottenuti saranno utili per determinare come potrebbe espandersi la funzionalità nelle prossime settimane. Qualora il fenomeno delle fake news dovesse placarsi, non è da escludere un rollout a livello globale e un possibile potenziamento della feature di segnalazione.