Twitter, finalmente arriva un attesissimo miglioramento: ecco di cosa si tratta

Gli sviluppatori del colosso del microblogging trovano una soluzione a un annoso problema del social. Cosa cambia con il rilascio dell’update.

Twitter logo (Adobe Stock)
Twitter logo (Adobe Stock)

Che i video caricati su Twitter non risultino di grande qualità è cosa nota a tutti gli utenti del popolare social network. Nonostante si usino dei filmati di buona qualità e del formato giusto e anche se la vostra connessione a Internet è ideale, la riuscita degli mp4 allegati ai tweet è sempre deludente. Un classico, tanto che la scarsa definizione sembra quasi un marchio di fabbrica di questa piattaforma. A quanto pare, gli sviluppatori dell’azienda di Jack Dorsey hanno finalmente trovato una soluzione al problema.

Certo, non aspettatevi file in alta definizione, tuttavia il backend di Twitter avrebbe individuato alcuni correttivi che dovrebbero incrementare di parecchio la qualità dei video. Questo vale per tutti gli upload futuri, mentre quello che avete caricato fino ad oggi non subirà alcun cambiamento e manterrà quell’aspetto che fa tanto… bé, video su Twitter. Ovviamente, appena l’aggiornamento sarà rilasciato, nulla vi vieta di mettere di nuovo on-line i vostri vecchi mp4.

Twitter, finalmente video di buona qualità: cosa è cambiato

Twitter smartphone (Adobe Stock)
(Adobe Stock)

La chiave, a quanto dicono gli stessi sviluppatori del colosso del microblogging, sta proprio nel processo di upload del filmato. Il supporto ufficiale di Twitter ha postato la notizia sul proprio profilo, precisando che da oggi in poi i video che pubblicate saranno – usando una traduzione fedele alla lettera – “meno pixelati”. A causare il problema sarebbe la fase di pre-processamento: al momento dell’upload, il file viene diviso in parti più piccole e di conseguenza più facilmente gestibili dal sistema. Tuttavia, una volta rimessi insieme i pezzettini, la qualità del prodotto finale è irrimediabilmente compromessa.

LEGGI ANCHE—>Xiaomi Civi si prepara al debutto: le specifiche tecniche del nuovo sorprendente smartphone

Secondo The Verge, il backend è stato in grado di eliminare lo step incriminato e conservare se non altro in parte i dettagli e la qualità. Che ci siano riusciti o no, potremo vederlo solo dopo il roll out. Anzi, stando a quanto rivelato da alcuni utenti privilegiati a Endgadget, non ci sarebbe una differenza significativa rispetto a prima. Altri, invece, avrebbero almeno notato una migliore definizione a schermo intero e una maggiore velocità di adattamento quando si passa dalla versione full screen a quella ridotta.

FORSE TI INTERESSA>>>Twitter lancia (finalmente) una delle funzioni più richieste di sempre

L’aggiornamento non riguarda Twitter Media Studio, per cui dovrete ripercorre gli upload passati al di fuori di questa funzionalità, almeno in questa prima fase del roll out. L’update è invece universalmente disponibile sulla app Twitter negli Stati Uniti, mentre per l’Italia è attesa a strettissimo giro di posta. La raccomandazione, pertanto, è di tenere d’occhio l’applicazione.