TIM pronta a lanciare un nuovo piano tariffario per le SIM a consumo

TIM Base19 sarà il nuovo piano tariffario attivato dal gestore su tutte le nuove SIM commercializzate a partire dal prossimo 31 maggio.

TIM piano tariffario base
TIM Base19 è il nuovo piano tariffario base di TIM (AdobeStock)

TIM si appresta ad apportare significativi cambiamenti alle condizioni contrattuali dei propri servizi di telefonia mobile. Come anticipato da Mondomobileweb, l’operatore italiano lancerà infatti a stretto giro un nuovo piano tariffario attivato automaticamente dal gestore in tutte le future schede SIM ricaricabili.

A beneficio di una maggiore chiarezza espositiva, pare opportuno compiere un passo indietro al fine di spiegar meglio al lettore la portata pratica di una tale modifica. Come forse si saprà, la stipula di un contratto con una determinata società di telefonia mobile – che può essere di semplice attivazione di un nuovo numero, oppure di portabilità – comporta l’adesione automatica di tutta una serie di clausole, tra cui anche il piano tariffario.

Si tratta, in buona sostanza, di una sorta di pacchetto base che permette al consumatore di poter chiamare, mandare messaggi e navigare ad Internet (a tariffe tutt’altro che vantaggiose) in presenza di due condizioni: in primo luogo, l’assenza di offerte attive sul proprio numero di telefono (le cosiddette “SIM a consumo“); in seconda battuta, nell’eventualità di superamento delle soglie mensili (minuti, messaggi o giga) previste dall’eventuale promozione.

Il piano tariffario pre-attivato dal gestore prevede ovviamente delle condizioni meno favorevoli se confrontate con le offerte ciclicamente proposte dai vari operatori ed è perciò destinato a trovare applicazione soltanto in modo residuale, intersecandosi nello specifico in una delle due appena richiamate casistiche.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>>  TIM, finalmente operativo il blocco dei servizi a pagamento

Le condizioni di TIM Base19

TIM piano tariffario Base19
Il nuovo piano tariffario base di TIM (PixaBay)

Fatta questa premessa, può ritornarsi sull’argomento, ossia l’applicazione di una nuova tariffa base sulle nuove schede telefoniche di TIM. Alla luce di quanto detto finora, appare perciò evidente che la modifica è destinata ad incidere più che altro verso coloro i quali attiveranno una nuova SIM “a consumo”, ossia appunto sprovvista di promozioni o pacchetti attivi.

Il piano tariffario prenderà il nome di “TIM Base19” e le sue condizioni sono già state ufficializzate dall’operatore italiano tramite un’apposita pagina disponibile sul sito ufficiale. Entrando nel dettaglio, il pacchetto prevede la possibilità di chiamare “a consumo” a fronte di un costo di 19 centesimi di euro al minuto con scatto alla risposta di 20 centesimi, oltre che mandare SMS al costo di 29 centesimi cadauno e navigare ad Internet a 2 euro al giorno.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>>  PosteMobile, Promo Creami Relax 20 (ed extra): prorogata la scadenza

Il nuovo piano tariffario – che dovrebbe essere commercializzato su tutte le nuove SIM a partire dal prossimo 31 maggio – ha un prezzo di 1,99 euro al mese: tale cifra, si badi, non dovrà essere sborsata in presenza di promozioni attive sul proprio numero telefonico.