State attenti a dove fate le ricerche: solo con questo potete stare sicuri

Anche quando si decide quale browser scegliere per navigare con un PC Windows, è bene valutare tutte le informazioni possibili. La sicurezza in rete è uno dei temi più ricorrenti e importanti degli ultimi tempi

Barra ricerca (Adobe Stock)
Barra ricerca (Adobe Stock)

Stiamo vivendo uno dei periodi più delicati dell’anno per ciò che riguarda la sicurezza in rete. Ogni giorno spuntano nuove segnalazioni in merito a quelle che potrebbero essere minacce per gli utenti. E si parla tanto di attacchi da parte di hacker quanto di malware, phishing, app clone e chi più ne ha più ne metta.

Se utilizzate un computer Windows per navigare, sappiate che una variabile importante per la propria sicurezza è la scelta del giusto browser. Ce ne sono diversi messi a disposizione degli utenti, tutti gratuiti e sempre disponibili. Con alcuni pro e alcuni contro da non sottovalutare: ecco tutto quello che dovete sapere.

Browser Windows, ecco quali sono i più sicuri

Firefox (Adobe Stock)
Firefox (Adobe Stock)

Partiamo da Firefox di Mozilla, disponibile al download da decenni e tra i più conosciuti in assoluto. Sin da subito si è deciso di puntare tutto sulla privacy e sulla sicurezza degli utetni. Essendo open source, è inoltre personalizzabile con estensioni e componenti, anche per impedire tracciamento e altri pericoli.

C’è poi Brave, lanciato nel 2019 e che può già vantare molte opzioni interessanti. Per esempio il caricamento dei siti con il protocollo HTTPS e il blocco di annunci, script e tracker. In pochi conoscono Pale Moon, il quale può vantare funzionalità di sincronizzazione, indicatori di sicurezza e gestore di permessi molto dettagliato. Ci sono anche vari plug-in, con temi personalizzati e per tutti.

Da non sottovalutare poi Tor, che garantisce la comunicazione anonima su internet ed è una versione modificata di FireFox. Di default, quest’ultimo permette di nascondere l’indirizzo IP, la posizione e tanti altri dati che potrebbero venire utilizzati per essere identificati o tracciati tramite comportamento online.