Spotify, novità in arrivo: la ricerca dei brani tramite parole del testo

spotify google
Spotify, a breve sarà possibile accedere tramite il proprio account Google (via Pixabay)

Spotify si aggiorna ancora. È in arrivo una nuova funzionalità che permetterà di cercare brani semplicemente utilizzando le parole del testo 

Dall’esplosione di Spotify, il mondo della musica è cambiato per sempre. Ormai chiunque utilizza il noto servizio di streaming per ascoltare le proprie canzoni preferite. Con un semplice ed economico abbonamento mensile, ogni utente può infatti accedere ad una libreria praticamente infinita di album e singoli.

Presto, la società svedese implementerà una nuova funzione che sicuramente farà molto piacere a tutti gli abbonati del servizio: la ricerca delle canzoni tramite parole del testo. Basterà quindi accedere alla sezione di ricerca, scrivere delle parole all’interno del campo e, in pochi secondi, Spotify fornirà una lista di brani con l’etichetta “testi corrispondenti”. Per quanto riguarda Twitter, è stato attivato l’account @spotifycharts che, ogni lunedì della settimana, pubblicherà i migliori album.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Keepa, l’estensione per monitorare i prezzi su Amazon: come funziona

Spotify, continua la battaglia con Apple One: le novità

spotify
Continua la battaglia tra il colosso svedese ed Apple Music

Spotify rimane saldo in prima posizione tra le app di streaming musicale più utilizzate, ma Apple Music avanza a passo spedito. Tra i due colossi è ormai battaglia vera per accaparrarsi la fetta maggiore di pubblico e, con l’introduzione dell’abbonamento unico Apple One, il servizio di Palo Alto ha fatto passi in avanti. Annunciato lo scorso settembre, permetterà con un unico abbonamento di poter usufruire dei servizi Music, TV+, Arcade, News+, iCloud e Apple Fitness+.

In questo senso, Spotify si è già schierato, parlando di una decisione che: “Limiterà e danneggerà la concorrenza, oltre che incidere negativamente sulla possibilità di scelta dei consumatori“. A livello legale, la società svedese ha addirittura invocato l’intervento delle autorità antitrust.

FORSE TI INTERESSA ANCHE >>> Tariffe, caccia alle promo migliori: ecco come sfruttare la “triangolazione”