SPID sempre più utilizzato dagli italiani: boom di attivazioni nell’ultimo anno

SPID brinda a numeri in netto crescendo: le identità digitali attivate superano adesso i 20 milioni.

SPID
SPID tocca adesso 20 milioni di utenze (Screenshot Spid.gov)

Le iniziative cashless abbozzate dal Governo spingono il successo di SPID. Gli ultimi numeri raccolti dal Sistema Pubblico di Identità Digitale sono certamente confortanti e mostrano un quadro in decisa controtendenza rispetto all’assoluta stasi che ha accompagnato i primi anni di lancio della piattaforma. Il ventaglio d’utilizzo sta dunque dispiegandosi sino a toccare sempre più nuovi italiani, come confermato d’altronde dalle rilevazioni più recenti: i cittadini in possesso di una identità digitale sono adesso più di venti milioni, con una crescita addirittura triplicata in questo primo scorcio di 2021. Valga in quest’ottica un raffronto, a conferma della decisa accelerazione impressa con l’anno in corso: a settembre 2020, ad esempio, il sistema aveva brindato al raggiungimento della soglia psicologica dei dieci milioni di iscritti.

POTREBBE INTERESSARTI>>>Amazon Prime Day 2021, svelato ufficialmente il periodo degli sconti

Aumentano anche gli accessi

SPID
Nel 2021 è già stata superata quota 100 milioni di accessi ai servizi della P.A. (PixaBay)

L’importante traguardo rende dunque un po’ più concreta quella rivoluzione digitale alla base del recente “Piano nazionale di Resistenza e Resilienza”, strumento a dir poco centrale per la ripartenza del nostro territorio dopo la grave crisi provocata dall’emergenza pandemica. Il tesoretto dei venti milioni di iscritti a SPID va dunque costantemente alimentato, ma soprattutto abbinato ad un utilizzo concreto, tangibile e perdurante del sistema di accesso online ai servizi della pubblica amministrazione. Sì, perché non basta possedere una identità digitale, ma occorre soprattutto sfruttare e mettere in pratica i benefici – in termini di sicurezza, rapidità e semplificazione – offerti da un tale meccanismo.

POTREBBE INTERESSARTI>>>SKY tende la mano ai propri abbonati: tre mesi gratis del pacchetto calcio

Anche sotto questo fronte si registrano numeri piuttosto incoraggianti, a testimonianza che aumento e utilizzo delle identità sembrano legati in modo vicendevole. Secondo le stime ufficiali, le autenticazioni ai servizi della P.A. hanno toccato in questi primi quattro mesi la ragguardevole quota di 100 milioni e il superamento dei precedenti dati – 144 milioni di accessi registrati in tutto il 2020 – pare ormai scontato. L’auspicio, a questo punto, è che il Governo dispieghi ulteriori iniziative che possano far da volano allo SPID e accelerare quella trasformazione digitale intesa come nocciolo centrale per il rilancio dell’Italia.