Social vietati ai minori, serve autorizzazione dei genitori: la proposta

Social vietati ai minori, è la proposta che un Paese sta seriamente considerando per mettere fine al cyberbullismo e non solo.

Il tema dei social network diventa più spinoso ad ogni giorno che passa. Parliamo infatti di un tipo piattaforme in cui ogni giorno milioni e milioni di persone di riversano per i più disparati bisogni. C’è chi vuole informarsi, che ci lavora, chi passa del tempo e si diverte. Purtroppo però ci sono anche coloro che usano i social in modo improprio, facendo del male. Ci sono persone che rubano i dati, che insultano gli altri, che fanno commenti cattivi o che spingono le persone ad agire in modo irresponsabile e poco sicuro. Ecco perché in tanti parlano di cyberbullismo, di hacker e di truffe. Una serie di pericoli che forse coloro che sono minorenni non riescono bene a prevedere, a comprendere e a prevenire. E anche per questo si sta pensando alla possibilità di vietare tutti i social ai minori, onde difenderli da quello a cui non sono ancora pronti. Ammenoché ni genitori non diano loro il permesso.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> iPhone, se perso o smarrito questo è il metodo per rintracciarlo

Social vietati ai minori, serve autorizzazione dei genitori: la proposta

Questa proposta di vietare i social network ai minorenni arriva direttamente dal governo di Giacarta, in Indonesia. Il Paese sta riflettendo da diversi mesi su questa problematica importante e ora starebbe pensando a questo tipo di soluzione. Gli account dei minori sarebbero legati a quelli dei genitori, e soltanto mediante un loro consenso i piccoli potrebbero avere il permesse di avere un account e di poter usare i social network. Soltanto il tempo cii dirà se questa proposta diventerà qualcosa in più o resterà un’idea.

FORSE TI INTERESSA ANCHE >>> Black Friday, la maggior parte degli acquisti sono per Natale