Smartphone in bagno, un’abitudine tutt’altro che buona

Tra le abitudini che stanno andando per la maggiore negli ultimi anni, c’è quella di usare lo smartphone in bagno. Ecco perché è sconsigliato farlo

Da ormai diversi anni, gli smartphone sono entrati nella vita di chiunque in maniera piuttosto prepotente, ed è molto difficile privarsene. Alcuni studi dimostrano come siano cambiate le abitudini in generale delle persone, assolutamente incapaci di vivere senza avere il proprio cellulare nelle vicinanze.

Tra i luoghi in cui lo si utilizza maggiormente, c’è il bagno. Quante volte vi è capitato di chiudervi con il vostro dispositivo tra le mani e stare anche diversi minuti a chattare con amici, dare un occhio a Facebook o Instagram e così via? Non siete gli unici. Molti esperti hanno infatti rivelato come l’abitudine si sia espansa a gran parte della popolazione mondiale. In realtà, però, questa usanza può essere parecchio rischiosa per la salute. Vediamo nel dettaglio per quali motivi.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> PlayStation 5, la lista completa dei giochi disponibili dal day one

È sconsigliato usare lo smartphone in bagno: ecco perché

smartphone bagno
Ecco perché sarebbe meglio non farlo (Adobe Stock)

Diverse ricerche hanno dimostrato come utilizzare il cellulare in bagno non sia la migliore delle abitudini. Le motivazioni sono diverse, e potrebbero recare gravi danni alla salute. Come è noto, infatti, il bagno è il locale mediamente più sporco dell’intera casa, in quanto è presente il numero più alto di batteri. Utilizzando i dispositivi elettrici in bagno, c’è il rischio di contrarre malattie quali la salmonella, l’escherichia coli e il clostridium difficile. Il rischio viene amplificato dal fatto che chiunque tocca lo smartphone prima di lavarsi le mani e dopo aver utilizzato il bagno.

Il consiglio degli esperti è di non portarsi il cellulare in bagno, poiché il rischio è alto anche quando vi è un contatto con le maniglie o i rubinetti. Una buona abitudine sarebbe quella di pulire il cellulare con un panno imbevuto di alcol e acqua, così da rimuovere tutti i batteri posti in superficie.

FORSE TI INTERESSA ANCHE >>> Facebook, denuncia antitrust anche per Instagram e WhatsApp