Smartphone a rischio, la scoperta vi lascierà senza parole: siete in pericolo

Una nuova scoperta legata al settore degli smartphone mette all’erta milioni di utenti in tutto il mondo. Anche gli utenti più attenti sono in pericolo, è bene stare molto attenti a ciò che sta succedendo

La sicurezza in rete non è mai troppa. Abbiamo imparato a scoprirlo nel corso degli ultimi anni, con le minacce da parte di hacker e cybercriminali che si sono moltiplicate all’ennesima potenza. E non poteva essere altrimenti, considerando le tecnologie sempre più avanzate messe a punto.

smartphone android 20220919 cellulari.it
Occhio all’ultimo allarme legato alla sicurezza degli smartphone Android. C’è un’ultima ora che potrebbe preoccupare alcuni consumatori (Adobe Stock)

Dall’altra parte, però, anche le grandi aziende produttrici si stanno mettendo sugli scudi con sistemi sicuri e che cercano di fornire il massimo della protezione ai consumatori. Lato smartphone, negli ultimi tempi sta emergendo un nuovo allarme che riguarda essenzialmente i device Android. Nonostante l’attenzione di Big G, c’è un elemento molto pericoloso e che merita di essere approfondito.

Smartphone Android, occhio all’ultimo pericoloso allarme

smartphone android 20220919 cellulari.it
Il tutto riguarda nello specifico il nuovo protocollo di API messo a punto da Android, che entrerà in vigore a partire dal 2024 (Adobe Stock)

Tra gli strumenti di cui Google può maggiormente vantarsi per ciò che riguarda il suo sistema operativo Android e i suoi smartphone in generale, ci sono sicuramente le API. A partire dal 2024, entreranno in vigore le cosiddette Play Integrity API, che puntano ad essere ancor più sicure per tutti. Esiste una nuova applicazione in tal senso che si chiama Play Integrity API Checker, sviluppata dal Senior Member di XDA Nikolas Spiridakis e che, con un’interfaccia molto semplice, punta a verificare l’uniformità del tutto.

Il software promette di fornire un feedback preciso e basato su tre livelli che vanno dal device integrity alla strong integrity. Con gli output che sono molto simili a quelli delle API SafetyNet Attestation attualmente in vigore. Una interessante novità che farà molto piacere soprattutto agli sviluppatori di app Android, che non avranno più bisogno di modificare i loro prodotti per essere in regola con le nuove norme aggiornate. L’app è open source ed è quindi accessibile agli utenti interessati, così come agli sviluppatori. Questa notizia punta a rassicurare anche i consumatori, che potranno in questo modo aver maggior certezza sul fatto che le nuove applicazioni sviluppate col protocollo aggiornate saranno studiate e testate a puntino, anche per ciò che riguarda la loro sicurezza e la salvaguardia dei dati che vengono inglobati.