Samsung mette il turbo con i nuovi smart TV Mini LED: le novità

Samsung ha ufficializzato i nuovi smart TV Mini LED dedicati alla fascia top di gamma del mercato. Ecco i principali vantaggi della tecnologia impiegata dal produttore coreano.

Smart TV Mini LED Samsung
(AdobeStock)

Le indiscrezioni rincorse in rete nei giorni scorsi hanno trovato definitiva conferma. Samsung ha infatti inaugurato in queste ore la stagione dei Mini LED, tecnologia che promette significative migliorie sotto il fronte della qualità dei contenuti multimediali. Così come occorso in passato per l’ormai consolidato standard degli OLED, il mercato delle smart TV farà da apripista ad una innovazione che sarà successivamente sdoganata anche all’interno del segmento mobile: secondo gli ultimi accreditati rumors, Apple dovrebbe infatti presto ufficializzare i primi iPad Pro impreziositi dal supporto alla tecnologia Mini LED.

I nuovi smart TV Mini LED di Samsung saranno iscritti nel novero della gamma Neo QLED e metteranno in mostra pannelli variamente congegnati sia per dimensioni (si parte da un minimo di 55 pollici fino ad arrivare ai più mastodontici 85 pollici) che per risoluzione (4K o addirittura 8K). Le peculiarità distintive dei televisori di ultima generazione griffati Samsung vanno ricondotti sotto tre specifici punti: in primo luogo, la tecnologia Mini LED; in seconda battuta, il non trascurabile apporto della tecnologia Quantum Matrix e del processore Neo Quantum, al quale sarà affidato il compito di gestire il corretto upscaling del pannello.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> ho. Mobile e furto dati: non è più necessario sostituire la propria SIM

I benefici della tecnologia Mini LED

smart TV Mini LED Samsung
(PixaBay)

A detta del produttore coreano, la tecnologia Mini LED rappresenta una evoluzione significativa all’interno del segmento delle smart TV: la dimensione più contenuta dei LED (nel caso di specie, il 40% in meno rispetto alle tradizionali televisioni con display OLED) permetterà infatti di determinare una migliore illuminazione del pannello, oltre che una modulazione migliore. Il nuovo standard, infatti, è in grado di accogliere molti più LED in un pollice quadrato (stante per l’appunto la grandezza maggiormente contenuta dei LED) e questo garantirà – secondo le prime informazioni svelate da Samsung – un controllo migliore della retroilluminazione, così come sfumature più precise.

La tecnologia Mini LED rappresenta una evoluzione dell’ormai obsoleto display LCD e riesce a mettere in fila gran parte delle caratteristiche migliori dell’attuale standard OLED. Tra i benefici distintivi ricordiamo anche una migliore gestione dell’HDR e una visualizzazione nativa del segnale a 12bit, mentre lato software è apprezzabile il supporto a Google Duo.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Samsung e l’integrazione con Windows 10: rispondi alle chiamate da PC

Samsung non ha ancora svelato il prezzo dei nuovi smart TV Mini LED, così come la data di debutto in Italia: stante l’appartenenza al segmento top di gamma, appare lecito aspettarci cifre di una certa valenza, anche in ragione dell’esclusività di una tale tecnologia, ancora poco diffusa sul mercato.