Schermo rotto su iPhone 13? Adesso c’è una buona notizia

Dopo l’incetta di commenti negativi, Apple annuncia una clamorosa (ma positiva) svolta riguardo al tema delle riparazioni dello schermo rotto su iPhone 13 e i modelli affini

Schermo rotto iPhone 13
Dietrofront di Apple sul tema delle riparazioni in caso di schermo rotto su iPhone 13 (Unsplash)

Apple fa dietrofront rispetto al tema delle riparazioni dello schermo dell’iPhone 13. Una questione acuita sul web dopo le scelte restrittive adottate inizialmente dalla compagnia di Cupertino, che aveva reso più difficoltose le sostituzioni del pannello da parte di aziende terze per via di un limite abbastanza stringente: l’inutilizzabilità del Face ID, il meccanismo di riconoscimento tridimensionale del volto.

Una scelta confermata dallo specialista iFixit e determinata dalla presenza di un minuscolo nuovo chip di controllo implementato nel cavo flessibile che collega i display degli iPhone 13 (a prescindere dal modello) alla scheda madre. A fronte dell’inserimento di un tale componente (assente prima d’ora sugli smartphone della “mela”), tutte le officine di riparazioni non ricollegate ad Apple avrebbero dovuto adottare degli accorgimenti per bypassare l’ostacolo e far funzionare il Face ID, dapprima dissaldando il piccolo chip dallo schermo rotto e successivamente rifondendolo sul nuovo display. Un processo evidentemente poco conveniente, giacché oneroso in termini di costi e di tempo, tenuto conto anche del fatto che non tutte le società di riparazione posseggono attrezzature idonee per lo scopo.

LEGGI ANCHE>>>Indistruttibile e senza nemmeno una scheggiatura: l’incredibile performance di un iPhone

iPhone 13, in arrivo un nuovo aggiornamento software

Schermo rotto iPhone 13
Apple distribuirà un nuovo aggiornamento iOS per ripristinare il funzionamento del Face ID in caso di riparazioni dello schermo provenienti da officine non autorizzate (Unsplash)

La notizia, divenuta presto di dominio pubblico, non ha tardato ad innescare un polverone mediatico, soprattutto sui social. Dal suo canto, Apple non è rimasta insensibile alla questione e in un recente commento affidato all’autorevole The Verge, confermando un sorprendente cambio di rotta. Come si evince dalle dichiarazioni di un portavoce, pare che il sodalizio americano rilascerà presto un nuovo aggiornamento software per far sì che il Face ID continui a funzionare dopo una qualsiasi sostituzione dello schermo, alludendo in quest’ultimo caso anche alle riparazioni presso officine non autorizzate.

LEGGI ANCHE>>>Shazam, ancora tu: solo così si può avere Apple Music (nuovamente) gratis

Non abbiamo informazioni circa il rilascio dell’update, ma siamo certi che la notizia troverà i favori delle aziende di riparazione non collegate ad Apple. E di riflesso il soddisfacimento anche dei consumatori.