Samsung Galaxy Note 3: display flessibile, secondo ultime indiscrezioni

Verso la fine di maggio LG Electronics aveva dichiarato che era ancora troppo presto per un proprio smartphone con display flessibile. Non sarebbe dello stesso parere l'altra grande casa produttrice sud coreana, Samsung Electronics.

Verso la fine di maggio LG Electronics aveva dichiarato che era ancora troppo presto per un proprio smartphone con display flessibile. Non sarebbe dello stesso parere l’altra grande casa produttrice sud coreana, Samsung Electronics, stando ai rumors circolati proprio in queste ore: secondo tali voci, infatti, il nuovo Galaxy Note 3 di cui abbiamo parlato diverse volte sul sito, potrebbe essere provvisto proprio di uno schermo di questo tipo, con una diagonale di 5,99 pollici. 
 
La produzione dello schermo potrebbe cominciare già a partire dal mese di agosto, per poi riuscire a lanciare il device in occasione per l’IFA 2013 di Berlino, l’evento internazionale che si terrà dal 6 al 13 settembre nella capitale tedesca. Già altre indiscrezioni avevano avvalorato l’ipotesi della presentazione ufficiale del terminale proprio durante l’IFA, ma nessuno finora aveva parlato di display flessibili. 
 
Proprio due giorni fa altre fonti, riprese dal noto sito coreano ETNews, riferivano di un Galaxy Note 3 distribuito in due differenti versioni a seconda dello schermo (LCD o AMOLED) per venire incontro ad una domanda più massiccia e non trovarsi impreparati, a causa della difficoltà nella produzione degli AMOLED Full HD. Ora, però, si aggiunge questo nuovo mistero: dove sta la verità, quindi? Attendiamo di saperne di più nelle prossime settimane.