Roaming marittimo, ecco come e quando attivarlo. Le offerte di Iliad

I roaming non sono tutti uguali. O meglio, tutto gira intorno ai dati, ed alla possibilità di caricarne e scaricarne anche fuori dalla giurisdizione italiana, ma c’è un aspetto di questa tecnologia che va trattato a parte: il roaming marittimo.

Roaming marittimo (Adobe Stock)
Roaming marittimo (Adobe Stock)

Intanto, parliamo di cosa è in effetti il roaming. Si tratta di un accordo tra due o più società di gestione del servizio di telefonia mobile, operanti sullo stesso territorio o in Paesi diversi, in base al quale gli utenti di una società possono utilizzare la rete delle altre. E’ quanto accade quando, in particolar modo, un utente di telefonia mobile si reca all’estero, e la sua compagnia telefonica si poggia su una locale per poter assicurare il servizio dati.

Il roaming marittimo di Iliad va attivato prima di partire

Iliad (Adobe Stock)
Iliad (Adobe Stock)

Oltre al normale servizio di roaming internazionale, esiste come dicevamo quello di tipo marittimo, disponibile durante la navigazione in acque internazionali tramite collegamento satellitare con la rete di bordo. Il roaming marittimo entra in funzione a 12 o più miglia (19,2 km terrestri circa) dalla costa.

LEGGI ANCHE >>> Trasforma la tua TV in Smart con un box intelligente: quale scegliere

Iliad, in particolare, ha stretto un accordo per offrire ai suoi clienti questo tipo di supporto, ma a partire dal 12 luglio i clienti che ne vorranno usufruire dovranno attivare questo tipo di servizio prima di partire, attraverso l’attivazione manuale nella propria Area Personale.

LEGGI ANCHE >>> Samsung prepara una valanga di novità per il suo attesissimo Galaxy Unpacked

La cosa bella del servizio di roaming, quale che sia la compagnia di provenienza, è che finalmente al contrario delle prime esperienze, non è più a pagamento. Oggi le compagnie telefoniche di traffico mobile, infatti, hanno talmente ottimizzato i servizi e abbassato i costi da offrire il servizio di roaming internazionale, marittimo e non, in maniera gratuita. Rimangono attivi solo eventuali costi relativi alle chiamate verso e dal Paese di origine effettuate da e per il terminale interessato.

Per quanto riguarda Iliad, i costi di attivazione sono sempre gratuiti, mentre restano invariati i costi del traffico: 1,99 €/minuto per le chiamate verso il Paese di emissione; 1,99 €/minuto per le chiamate verso l’Italia; 1,99 €/minuto per le chiamate verso l’Europa; 2,99 €/minuto per le chiamate verso il resto del mondo; 1,49 €/minuto per le chiamate ricevute; 0,49 € per ogni SMS inviato; 2,49 € per ogni MMS inviato; 2,49 € per ogni MMS ricevuto; 14,99 € (tariffa al MB) per il traffico internet.

Naturalmente, è importante abilitare la funzione “Roaming” sul proprio dispositivo per poter usufruire di questo tipo di servizio, dove disponibile, e va ricordato che il roaming marittimo si interrompe in prossimità dei porti e delle coste quando la nave si ferma.