Registro Pubblico delle Opposizioni: c’è una falla | Le chiamate arrivano comunque

RPO l’acronimo. Sta per Registro Pubblico delle Opposizioni, è esteso non solo ai call center, ma anche a tutti i numeri telefonici nazionali, fissi e cellulari. Nasce per difendere il cittadino dalle chiamate indesiderate. Ma come mai continuiamo ad essere infastiditi da queste chiamate.

Prima di prendercela con l’RPO è giusto capirne il servizio. Il Registro delle Opposizioni consente a un utente di opporsi alle chiamate di telemarketing indesiderate.

Call Center 20220824 cell
RPO, perché non funziona a dovere? – Adobe Stock

L’iscrizione annulla anche i consensi precedentemente rilasciati, tranne quelli con i gestori delle utenze e quelli che saranno autorizzati dopo l’iscrizione.

In pratica, con il nuovo servizio, l’operatore deve passare mensilmente tramite il Registro delle Opposizioni, prima di svolgere le sue campagne di pubblicitarie mobile. Eppure sono tanti gli utenti che lamentano le chiamate indesiderate.

Il Registro Pubblico delle Opposizioni è stato esteso anche ai cellulari

Questo può accadere per infinite esperienze dove il Registro delle Opposizioni non può farci proprio nulla. Innanzitutto bisogna capire se l’iscrizione – gratuita, per la revoca selettiva e la cancellazione dell’iscrizione tramite modulo web, telefono – è andata a buon fine, direttamente dalla propria aerea, oppure chiamando al numero verde 800 957 766 dal fisso e il numero 06 42986411 dal cellulare.

RPO 20220825 cell
Registro Pubblico delle Opposizioni – Cellulari.it

Inoltre l’RPO non funziona per le telefonate provenienti dai gestori delle proprie utenze o da quelle aziende con cui si hanno contratti cessati, da non più di 30 giorni. In questi casi, le chiamate indesiderate faranno squillare sempre i nostri cellulari, infastidendoci tantissimo, a patto di un diniego specifico nei loro confronti. Più in generale, le chiamate potranno continuare anche da parte di quegli operatori ai quali abbiamo fornito specifici consensi o da parte di quei call center iscritti al Registro degli operatori di comunicazione. Quindi, non prendetela a prescindere col Registro delle Opposizioni: in questo caso non ha alcuna arma di difesa, in favore dell’utente.

A fine luglio erano oltre duecentomila gli utenti iscritti all’RPO, cime ufficializzato direttamente dal MISE riguardo a un servizio attivo 24 ore su 24. La stragrande maggioranza ha preferito l’iscrizione online, tramite il portale www.registrodelleopposizioni.it. A seguire il numero verde 800 957 766 per le utenze fisse e allo 06 42986411 per i cellulari. Ultimi, ma non meno importanti, quelli via e-mail.

Il Registro Pubblico delle Opposizioni è stato esteso anche ai cellulari, per tutti coloro che intendono tutelare la propria privacy da attività di telemarketing selvaggio. Vale anche per gli operatori, che vorranno adoperare per attività di telemarketing i numeri telefonici e gli indirizzi postali: “Dovranno consultare mensilmente il registro – recita sempre una nota del MISE – prima dell’avvio di ogni campagna pubblicitaria, escludendo dalle liste i numeri e gli indirizzi postali dei cittadini registrati”.